i liquori più alcolici

Liquori più forti al mondo: scopri la classifica con i primi 10. Sai quali sono i liquori più alcolici al mondo? Premesso che la ricerca di produrre liquori molto forti è un po’ una tendenza degli ultimi anni, ecco quali sono i più forti che potrete trovare in commercio.

I liquori più alcolici al mondo

Per alcuni sono un must have da provare assolutamente almeno una volta nella vita (con la dovuta moderazione). La riscoperta dei liquori “strong”, quelli che erano popolari negli USA prima del proibizionismo, è considerata roba da veri intenditori. Liquori che arrivano fino al 98% di alcol e che spesso viene bevuta più per “fare un’esperienza” gustativa che non per ricercare la sbronza.

Cerchi Lavoro? Diventa un Barman Professionista

Scuola Accreditata dalla Regione Lazio. Corso Barman & Barlady Certificato. Attestato Riconosciuto. Inserimento nel Mondo del Lavoro al Termine del Corso. Iscriviti Subito e Risparmi 200€.

Non è un caso il ritorno a prima del proibizionismo, a contribuire alla loro diffusione infatti contribuisce anche il fascino del proibito. Ne è un valido esempio la vodka Balkan 176 che è prodotta in Bulgaria e commercializzata in 20 Paesi. Viene venduta con ben 13 avvisi (anche in braille) sui pericoli riguardo alla guida in stato di ebbrezza, avvelenamento da alcol e gravidanza. Non esiste liquore al mondo che riporti più avvertenze, eppure è proprio questo che ne fa schizzare le vendite!

Una moda per pochi nata perché, come affermano gli esperti del settore, alcuni di questi liquori ad altissima gradazione, citiamo il whisky tra tutti, possono sprigionare meglio i loro aromi alle alte gradazioni.

Pensate che alcuni di questi alcolici sono talmente forti che viene richiesta una sorta di patente, per la  commercializzazione.

Non tutti sono d’accordo con questa nuova tendenza. Per dovere di cronaca c’è da dire che per alcune persone solo un intruglio quasi imbevibile con una gradazione alcolica così alta da intimorire anche il più alcolizzato del pianeta.

Ma, indipendentemente dalla vostra fazione di appartenenza, ecco la classifica dei liquori più forti al mondo:

Liquori più forti al mondo: Spyritus

Liquori più alcolici al mondo Spirytus

Spyritus: Gradazione alcolica Proof 192, alcol 96%.  Il primo posto va alla vodka polacca Spyritus che, col suo 96% vol, non teme rivali.

È un distillato di grano e viene pubblicizzato come il liquore bevuto dai piloti della Siberia. Dopo un paio di shot, viene da immaginare, nessuno di loro avrà più alcun timore ad affrontare una bufera di neve, ammesso che siano ancora in grado di condurre un velivolo. E se rimangono a secco col carburante possono sempre versarlo nel serbatoio!

La Spyritus non andrebbe comunque bevuta liscia, ma sempre diluita, come base per cocktail o infusioni di frutta e\o erbe

Il New York Post l’ha descritta come “un pugno nello stomaco” e direi che è piuttosto esplicativo.

Liquori più forti al mondo: Everclear

Gradazione alcolica: Proof 190, 95% di alcol. Per il secondo posto dobbiamo spostarci negli Stati Uniti d’America dove troviamo l’Everclear

E’, in sostanza, alcool puro rettificato tratto dal grano. Pur essendo prodotto negli USA, in gran parte dei suoi stati è vietato.

Questo liquore vanta anche un fratello gemello: il Golden Grain, che ha più o meno le stesse caratteristiche ed è usato per preparare cocktail i cui nomi lasciano poco all’immaginazione: The Screaming Purple Jesus o The Instant Death.

Gocce Imperiali

Il terzo tra i liquori più forti del pianeta in commercio sono le Gocce Imperiali. E’ un distillato d’erbe prodotto dai monaci della Certosa di Pavia.

E’ così forte che l’assunzione non diluita è fortemente sconsigliata per via dell’altissima gradazione, con il rischio concreto di creare lesioni, irritazioni, arrossamento e semiparalisi delle corde vocali. Ecco perché vengono utilizzate come digestivo diluite in acqua o impiegate per correggere tè e caffè.

I suoi gradi? Ben 92, accompagnati da un forte gusto di anice. Piccola curiosità: il tipico colore giallognolo è prodotto dalla presenza dello zafferano.

Liquori più forti al mondo: Poitìn

Il Poitìn, o Poteen, ha una gradazione alcolica che varia dai 60 ai 90 gradi alcolici.

Si tratta di un distillato di malto irlandese che solo due aziende sono autorizzate a produrre: la Bunratty Mead and Liqueuer e la Knockeen Hills Poteen.

Pensate, dal 1661 è stata dichiarata illegale la produzione casalinga, ed è tornata una pratica legale soltanto nel 1989, tuttavia nell’Irlanda del Nord ancora oggi risulta essere illegale.

Assenzio Jacques Senaux Black

L’Assenzio Jacques Senaux Black è una bevanda alcolica che ha portato alla morte decine di poeti e pittori francesi dell’Ottocento.

L’assenzio era la bevanda per eccellenza dei poeti maledetti ma, quello che ha il diritto di entrare nella nostra classifica non un assenzio qualunque, ma quello che porta il nome di Jacques Senaux Black. Come dice il nome stesso, a differenza degli altri tipi di assenzio in commercio, è nero anziché verde.

Ma non solo! E’ anche l’unico assenzio a superare gli 88 gradi alcolici.

Pincer Shanghai Strength

La vodka Pincer Shanghai Strenght distillata in Scozia ed ha una gradazione alcolica pari all’88,8%.

Il nome si rifà alla ricetta originale a base di sambuco selvatico e cardo mariano che, secondo la farmacopea cinese, é un toccasana per il fegato.

Balkan 176 è la Vodka con 88% di alcol in volume (o 176 °) ma sul flacone cinese c’è stato messo 88,8% poiché il numero 8 è considerato fortunato in Cina, il che spiegherebbe l’attrazione in commercio per una vodka distillata quasi ad alcool puro.

Il sapore? Ha un gusto sambuco rinfrescante e cardo mariano. Tocco finale per una grande varietà di frutti: mirtilli, frutti di bosco, i fiori.

Liquori più forti al mondo: Latte di suocera

Il Latte di Suocera è distillato centerbe secco ad alta gradazione alcolica, pari a circa 75 gradi.

Si usa spesso per preparare i cocktail flambé e quasi mai bevuto in purezza.

Il nome fa ovviamente riferimento alla pessima opinione che il mondo ha delle suocere, famose per essere acide e fastidiose e per provocare forti bruciori alla gola.

Nasce verso la metà dell’800, quando un ristoratore di nome Bortolo Zanin che aveva la passione dello spirito bianco, distillò piccole quantità di vinacce provenienti dal suo vigneto, elaborate poi nell’alambicco di rame battuto a mano.

Nel 1895, Zanin, prese la decisione di allargare la sua produzione variando la gamma con il latte di suocera e già nel 1900 questo liquore si diffuse a macchia d’olio, non solo nel Veneto ma anche in Lombardia.

Piccola curiosità: si diffuse la diceria popolana che questo liquore aveva proprietà contraccettive. Venne smentita solo nel dopoguerra, quando furono fatti degli studi in proposito.

Fuoco di Russia

Tra i liquori più alcolici del mondo non può certo mancare il famoso Fuoco di Russia.

Gli ingredienti che lo compongono sono un segreto antico, considerando che è stato prodotto la prima volta nel lontano 1886.

Se sei curioso di assaggiarlo preparati ad un’ardua ricerca perché è piuttosto difficile da reperire. La sua gradazione? 70 gradi!

Centerba Toro

Il Centerba Toro nella sua versione da 72 gradi. È un distillato abruzzese dal forte retrogusto di menta.

Viene solitamente usato per correggere il caffè o come digestivo.

“Centerba Toro” nasce da un sapiente mix di erbe aromatiche e selvatiche, ben note in erboristeria, e spezie pregiate raccolte a mano da esperti raccoglitori sul monte Morrone, che è l’ultima propagine della Maiella.

Trasportate in speciali sacchi, le migliori erbe sono essiccate in ambienti al riparo da sbalzi di temperatura ed umidità e dopo un sapiente dosaggio, vengono messe in alcol a macerare: il dosaggio delle varietà selezionate ed il tempo di infusione provengono dalla ricetta segreta creata dal fondatore Beniamino Toro nel 1817, custodita gelosamente dalla famiglia Toro e tramandata di generazione in generazione.
Questa è la migliore garanzia per il nostro tipico forte liquore d’Abruzzo.

Liquori più forti al mondo: Mezcal

I liquori più forti al mondo

Il Mezcal è una celebre tequila messicana che raggiunge i 40-50 gradi.

Forse non sai che il Mezcal è l’unico spirito con 1500 flavour.

Il Mezcal è una bevanda dalle radici antichissime. Si dice sia nato in Messico con l’avvento dei conquistatori spagnoli, in realtà il Mezcal – o meglio il suo antenato fermentato di agave- c’è dai tempi dei Maya.

Non tutti però sono disposti ad assaggiarla, e non per la sua alta gradazione alcolica ma per un ingrediente che la compone. Quale? Forse non tutti sanno che questo liquore viene aromatizzato inserendo nel bicchiere una larva di coleottero. Solo per intrepidi!

Cerchi Lavoro? Diventa un Barman Professionista

Scuola Accreditata dalla Regione Lazio. Corso Barman & Barlady Certificato. Attestato Riconosciuto. Inserimento nel Mondo del Lavoro al Termine del Corso. Iscriviti Subito e Risparmi 200€.

Inviaci una mail
+39 06 66410497
WhatsApp +39 339 2123387
WhatsApp Chat
Orari di Ufficio: 09.00 - 13.30
Invia via WhatsApp

Contact Form