Japanese Ice Tea, una variante dal sapore orientale del Long Island Iced Tea. Si tratta di un cocktail appartenente alla tipologia Long Drink ideato negli 70 dello scorso secolo da Bob “Rosebud” Butt a Long Island. Se il Long Island, cocktail da cui prende ispirazione, ebbe una fama immediata e venne inserito nella lista ufficiale dei cocktail IBA del 2011, il Japanese Ice Tea ha invece avuto un percorso con fortuna alternata.

Cerchi Lavoro? Diventa un Barman Professionista

Scuola Accreditata dalla Regione Lazio. Corso Barman & Barlady Certificato. Attestato Riconosciuto. Inserimento nel Mondo del Lavoro al Termine del Corso. Iscriviti Subito e Risparmi 200€.

Storia del Japanese Ice tea

Come accade per molti cocktail, le origini del drink si perdono tra leggende e supposizioni. A maggior ragione questo accade con le varianti di altri cocktail, di cui è ancor più difficile reperire le informazioni. La leggenda vuole che il Japanese Ice Tea sia nato in Giappone, ma è più probabile che il cocktail sia stato chiamato in questo modo solo perché il Midori è di origine giapponese.

Negli ultimi anni, è diventato uno dei cocktail tra i più richiesti tra i più giovani. La presenza del liquore Midori dona al drink un color verde fluo veramente accattivante e un piacevole gusto di melone.  Non è sicuramente un cocktail per palati raffinati, ma neanche un drink per ubriacarsi in fretta.

La famiglia degli ice tea è piuttosto numerosa e comprende molti tra i cocktail più richiesti. Essendo tutti varianti del Long Island Ice Tea solo quest’ultimo è compreso tra i 77 cocktail ufficiali IBA.

Ricetta e preparazione del Japanese Ice Tea

Il Japanese Ice Tea appartiene alla famiglia degli ice tea e presenta tutte le sue metodologie di costruzione.

C’è però da dire che sono in pochi a prepararlo nel modo corretto. Molti lo preparano male andando a rovinarne il sapore.

Abbiamo detto che si tratta di una variante del più famoso Long Island Iced Tea, da cui differisce per l’uso del Midori al posto del triple sec e della Sprite al posto della cola. Nella sua preparazione, come in quelle di tutti gli “Ice Tea” vengono utilizzati tutti i distillati: gin, rum bianco e vodka.

Il Midori

Il Midori è un liquore che si caratterizza per un colore verde fluo, che molti bartenders definiscono “radioattivo”, ed un sapore piuttosto dolce. Ha un grado alcolico pari al 20%. L’ingrediente di base è il melone Yūbari (località nota proprio per la sua produzione di meloni di ottima qualità). Fino al 1987 il Midori veniva prodotto solo in Giappone, ora ci sono siti di produzione anche in Giappone, Messico e Francia. Ha un sapore decisamente dolce e raramente consumato da solo; viene invece utilizzato molto spesso nella preparazione di diversi cocktail o long drink a base di limonata, succo di limone, lime, ananas o arancia e altre bevande acide utilizzate per bilanciare la sua dolcezza.

Il nome deriva dal termine giapponese 緑色 – midoriiro, che significa “verde”, ovvio richiamo al colore della bevanda. Il verde è stato scelto per richiamare il colore della natura giapponese

Japanese Ice tea, ingredienti

Gli ingredienti necessari alla preparazione del Japanese sono:

  • 1,5 cl di gin
  • 1,5 cl di rum bianco
  • 1,5 cl di vodka
  • 1,5 cl di Midori
  • 6 cl di sweet&sour (succo di limone e sciroppo di zucchero)
  • Top Sprite

Japanese ice tea cocktail, preparazione

Per preparare un buon Japanese, spremete un limone e filtrate il succo. Versate all’interno dello shaker vodka, rum, gin, Midori, succo di limone e lo sciroppo di zucchero.

Shakerare per 8/10 secondi e filtrare il contenuto in un tumbler alto o rock alto pieno di ghiaccio. Guarnire con una fetta di limone o lime.

Se vuoi approfondire le conoscenze sul mondo dei cocktail e sulla professione del barman e della barlady, FPU Barman Academy ente di formazione accreditato dalla Regione Lazio, propone un corso ad hoc: il corso da Barman e Barlady.

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo

Corso Professionale Certificato. Attestato Riconosciuto. Scuola Accreditata dalla Regione Lazio. Iscriviti Subito e Risparmi 200€.

ULTIME DAL BLOG

07Ago 2020
gin fatto in casa

Festeggia le nozze con 4 amici bevendo gin fatto in casa: donna trentaquattrenne muore nel sonno. “Il matrimonio è il giorno più bello della propria vita e merita di essere festeggiato al meglio”. Deve aver pensato così la donna che ha deciso di rendere omaggio alle proprie nozze passando un weekend con gli amici per brindare […]

04Ago 2020
Mojito senza glutine

La celiachia è un’intolleranza permanente al glutine, un insieme di proteine a loro volta contenute nel frumento, nell’orzo, nella segale, nel farro e in altri cereali minori. La celiachia rende tossici, nei soggetti affetti o predisposti, tutti gli alimenti derivati dai suddetti cereali o contenenti glutine in seguito a contaminazione. La malattia celiaca non ha […]

31Lug 2020
Il Buckingham Palace Dry Gin

La Regina Elisabetta ha fatto centro un’altra volta mettendo in commercio il Buckingham Palace Gin. Il Gin & tonic è il cocktail inglese per eccellenza. L’origine di questo cocktail risale ai tempi del dominio britannico in India e si deve al medico scozzese George Cleghorn. Stava studiando gli effetti della chinina sulla malaria, da qui […]

28Lug 2020
ghiaccio nei cocktail

Il ghiaccio nei cocktail sembra una cosa quasi scontata, un abbinamento così azzeccato da far credere di esserci sempre stato. Ma non è affatto così! “Mettimi tutta la notte in un cocktail e fammela bere in un sorso”Lavorare Viaggiando o Viaggiare Lavorando?Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo! Corsi Barman & Barlady […]

24Lug 2020
champagne

Gli champagne emergenti consigliati da Vincenzo Donatiello, sommelier 3 stelle Michelin. Vincenzo Donatiello è unanimemente considerato uno dei migliori sommelier d’italia e, non a caso, lavora in uno dei più prestigiosi ristoranti del mondo: Piazza Duomo.Lavorare Viaggiando o Viaggiare Lavorando?Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo! Corsi Barman & Barlady Certificati. Attestato […]

21Lug 2020
Distilleria Nardini

Nardini, la distilleria più antica d’Italia, ha deciso di rinnovare il look di due referenze storiche. Sono infatti state aggiornate le etichette di Bitter Nardini e Mezzoemezzo.  Per stare al passo con i tempi si è deciso di rinnovare l’aspetto grafico optando per un’immagine più contemporanea ma sempre in grado di rimanere fedele al proprio heritage. Alla base del cambiamento […]

17Lug 2020
Affini a Torino

Affini è uno dei locali più conosciuti a Torino quando si parla di aperitivo. E, parlare di aperitivo a Torino, è cosa seria dato che, anche se non tutti ne sono a conoscenza, l’aperitivo è nato proprio nella città piemontese. Tutto iniziò addirittura nel fine settecento. Fu infatti Antonio Benedetto Carpano, nel 1786, a creare il […]

14Lug 2020
sbornia

Evitare il dopo sbornia: ecco i nostri consigli! Inutile negare l’evidenza: con l’estate ci aspettano party e bevute con gli amici. Tutto bello ma come fare ad evitare il mal di testa post bevuta? Il periodo non è stato per nulla facile e qualche drink in compagnia di buoni amici può essere un modo per […]

10Lug 2020
Gin

Il Gin, l’indiscusso re dei white spirits, è stato inserito tra le tendenze del beverage 2020! Secondo Drinks International infatti il gin è ancora il distillato più venduto al mondo, seguito da rum, American whisky, e tequila. Gin Il Gin è una bevanda alcolica ottenuta dalla distillazione di un fermentato ricavato solitamente da cereali (ma anche da vino, mela o […]

Inviaci una mail
+39 06 66410497
WhatsApp +39 339 2123387
WhatsApp Chat
Orari di Ufficio: 09.00 - 13.30
Invia via WhatsApp

Contact Form