fbpx
BLOODY MARY

BLOODY MARY

Bloody Mary

  • 1 e 1/2 oz Vodka
  • 3 oz Succo di pomodoro
  • 1/2 oz Succo di limone fresco
  • 2-3 dashes di Worchestershire Sauce
  • Tabasco
  • Sale/Sale di sedano
  • Pepe

Versare tutti gli ingredienti in un bicchiere “alto” con ghiaccio e miscelare delicatamente.

L’inventore del Bloody Mary fu il barman francese Fernand Petiot nel 1920, mentre lavorava al famoso Harry’s New York bar a Parigi.

Contrariamente a quello che si crede, il Bloody Mary non ha preso il nome da Maria I, meglio conosciuta come Maria “La Sanguinaria”, per via delle feroci repressioni perpetrate contro i protestanti nel XVI secolo. Il nome è stato dato da un cliente di Petiot, l’attore/cantante Roy Barton, in omaggio al locale Bucket of Bloody di Chicago, nel quale si era esibito più volte.
La prima versione del cocktail era semplicemente a base di succo di pomodoro e vodka.

Nel 1925 Petiot si trasferì negli Stati Uniti, più precisamente in Ohio. Nel 1933 cambiò nuovamente città e andò a vivere a New York. Trovò impiego al King Cole Bar del St. Regis Hotel e qui miscelò il drink per Serge Obolansky, presidente dell’albergo, il quale disse ”Mi sembra un po’ insipido”.
Quindi Fernand aggiunse sale, pepe, succo di limone e salsa Worcestershire, creando la versione moderna del drink.
Vincent Astor, proprietario dell’hotel giudicò che il nome del drink non fosse adeguato alla sua clientela, cosi il nome fu cambiato in Red Snapper, anche se la clientela, nonostante tutto, continuò a chiamarlo con il suo nome originale.

Considerato uno dei cocktail “del giorno dopo” per eccellenza, non aveva tra gli ingredienti il sedano, aggiunto solo in seguito da un barman dell’Ambassador Hotel di Chicago nel 1960, che notò come una cliente miscelasse il drink con un gambo di sedano e da allora diventò uno degli ingredienti indispensabili nella sua preparazione.

Il nome Red Snapper è comunque sopravvissuto e oggi indica la versione del drink con il gin al posto della vodka.

Una delle più famose varianti del Bloody Mary è nata in Canada dove oggi è molto più richiesta del Bloody Mary stesso ed è il Bloody Ceaser o semplicemente Caesar inventato nel 1969 dal barman Walter Chell all’Owl’s Nest bar di Calgary, per accompagnare l’apertura di un nuovo ristorante. Questa ricetta sostituisce il succo di pomodoro del Bloody Mary con succo di clamato (vongole e succo di pomodoro). Gli altri ingredienti sono gli stessi. Altre varianti prevedono, la sostituzione della vodka con la birra messicana (Chelada), il sake (Bloody Geisha), il whiskey americano (Brown Mary), la tequila (Bloody Rita), il rum scuro (Bloody Pirate) o lo sharry (Bloody Bishop).

Se vuoi approfondire le conoscenze sul mondo dei cocktail e sulla professione del barman e della barlady, FPU Barman Academy ente di formazione accreditato dalla Regione Lazio, propone un corso ad hoc: il corso da Barman e Barlady.

ULTIME DAL BLOG

07Lug 2020
Ready ti drink

Ready To Drink: i cocktail già pronti in bottiglia sono di moda! Quali sono i cocktail più in voga per l’estate? Sicuramente la nuova moda sono quelli già pronti e imbottigliati. Buoni, preparati con ricette rigorose e pronti all’uso. Si chiamano Ready To Drink e stanno spopolando! La ricetta è semplice e di sicuro successo: […]

03Lug 2020
Jerry Thomas Project speakeasy bar a Roma

Jerry Thomas Project è lo speakeasy per eccellenza. Un locale romano nato come bar segreto, ma che poi ha deciso di rendere pubblico il proprio indirizzo. Resta comunque un circolo-speakeasy e potrai accedervi sono su prenotazione (il consiglio è quello di chiamare qualche giorno prima). Il progetto nasce nell’autunno 2009 da un’idea di Antonio Parlapiano, Roberto Artusio […]

30Giu 2020
prosecco doc rosè

Prosecco DOC rosé: è stato approvato e sta per arrivare! Tutti lo vogliono da tempo e lo chiedono a gran voce. Un’indagine realizzata da Wine Monitor di Nomisma e presentata all’edizione 2019 di Vinitaly (all’indomani dell’annuncio dell’intenzione dei produttori di avviare l’iter per inserire la versione rosé del Prosecco) fece emergere una grande richiesta di […]

26Giu 2020
Nocino di San Giovanni

Il “Nocino”, tradizionale liquore preparato con le noci raccolte durante la notte di san Giovanni, racchiude in sé un mistero che si tramanda ormai da centinaia di migliaia di anni di storia… Ma cosa c’entra San Giovanni Battista (festeggiato il 24 giugno) con il nocino? Perché questo liquore legato da un filo indissolubile alla tradizione […]

23Giu 2020
fitness tra le vigne

Fitness tra le vigne della Franciacorta con un personal wine trainer. E’ la grande novità del momento e permette di coniugare la forma fisica alla passione per la natura e, perché, no un buon bicchiere di vino. Siamo in Franciacorta e, ad aiutarti a rimanere in forma, arriva il ‘personal wine trainer”! Possiamo proprio definirla […]

19Giu 2020
i liquori più alcolici

Liquori più forti al mondo: scopri la classifica con i primi 10. Sai quali sono i liquori più alcolici al mondo? Premesso che la ricerca di produrre liquori molto forti è un po’ una tendenza degli ultimi anni, ecco quali sono i più forti che potrete trovare in commercio. I liquori più alcolici al mondo […]

16Giu 2020
wine resort

Wine Resort: i migliori hotel tra le vigne italiane. Sempre più italiani, ma non solo, amano le vacanze che riescono a coniugare cultura, relax e amore per la tavola. Una passione che include sia il buon cibo che il ricercato gusto per il bere. Cavalcando questo trend positivo, sono moltissime le aziende vinicole che hanno aperto le […]

12Giu 2020
caffè nuvola

Per gli amanti del caffè è molto più di una semplice bevanda, è un rito. Un momento di degustazione del momento, e non solo della bevanda. Si può assaporare in mille varianti diverse: ristretto, lungo, macchiato, decaffeinato… Spesso di fretta prima di correre al lavoro, altre volte diventa un modo per staccare del mondo e […]

09Giu 2020
bicchiere di cognac

Cognac da record all’asta! Uno degli ultimi tre esemplari superstiti del Gautier Cognac 1762 è stato venduto oggi ad un’asta online di Sotheby’s e ogni precedente record è stato surclassato. Il prezioso distillato è infatti stato venduto a Londra per 118.580 sterline che corrispondono a 144.525 dollari (o 132.047 euro). Cognac Il Cognac è un […]

Inviaci una mail
+39 06 66410497
WhatsApp +39 339 2123387
WhatsApp Chat
Orari di Ufficio: 09.00 - 13.30
Invia via WhatsApp

Contact Form