Whiskey Bonded series di Jack Daniel’s

Whisky

Whiskey Bonded series di Jack Daniel’s. Scopriamo insieme tutte le caratteristiche delle nuove referenze lanciate sul mercato italiano.

La distilleria statunitense nota in tutto il mondo per il suo whiskey ha deciso di proporre due nuovi prodotti d’eccellenza. Si tratta di due prodotti appartenenti alla Bonded series, la linea super premium che celebra l’eccellenza della produzione di distillati del celebre brand americano.

Cerchi Lavoro? Diventa un Bartender Professionista

Scuola Accreditata dalla Regione Lazio. Corsi Professionali Certificati. Attestato Riconosciuto. Inserimento nel Mondo del Lavoro al Termine del Corso.

Nuovi whiskey presentati allo speakeasy White Rabbit di Milano

Le due nuove referenze proposte da Jack Daniel’s sono state presentate in una serata tutta dedicata al distillato più amato di tutti organizzata al White Rabbit di Milano. Allo speakeasy sono infatti stati presentati a tutti i partecipanti alla serata:

Il Jack Daniel’s Bonded

Realizzato seguendo la ricetta originale dell’Old n.7. Al suo interno troverete l’80% di mais, il 12% di malto e l’8% di segale. La maturazione avviene in botti di rovere in modo da fargli ottenere un colore più scuro e corposo e sapori più profondi grazie alle note di legno, mandorla e noci pecan che si sommano a quelle di vaniglia, miele, banana e caramello alla base del whiskey. In finale, a completare il ventaglio di sapori, note di cuoio, pepe nero e caffè.

Il Jack Daniel’s Triple Mash

Si tratta di una miscela realizzata con tre diversi distillati botted-in-bond e contiene il 60% di whiskey Jack Daniel’s Tennessee Rye, il 20% di Jack Daniel’s American Malt e il 20%. Tutti i whiskey utilizzati sono rigorosamente prodotti dall’icona a distilleria di Lynchburg, nella stessa stagione e invecchiati singolarmente per 4 anni prima di essere uniti tra loro. Ne nasce un whiskey ricco e complesso che vi conquisterà con le sue note di erbe, spezie, frutta secca, malto, quercia, vaniglia, miele e cioccolato.

I nuovi whiskey proposti da Jack Daniel’s

I due whiskey, che saranno disponibili da ottobre, hanno in comune la particolarità di essere ’whiskey bottled-in-bod’. Questo significa che sono stati realizzati seguendo scrupolosamente le quattro prescrizioni previste dal Bottled in Bond Act risalente al 1897. Di cosa si tratta? Si tratta di una legge emanata dal governo americano col preciso scopo di garantire l’assoluta purezza del distillato. Venne creata per proteggere i consumatori e prevede che il whiskey:

  • Sia distillato da una singola distilleria;
  • Venga distillato una singola stagione di distillazione;
  • Maturi in un magazzino doganale per una durata minima di 4 anni
  • Venga imbottigliato con un volume alcolico del 50% (100

Nella pratica dei fatti sono vietati qualsiasi aggiunta o sottrazione di materiale. Inoltre ogni è bandito ogni metodo che rischi di modificare la condizione o il carattere del whiskey artigianale.

L’idea di fondo è di celebrare la più autentica tradizione americana. Anche la bottiglia ha un affascinante sapore vintage ed è direttamente ispirata al design originale dello storico whiskey prodotto nel 1895.

Cerchi Lavoro? Diventa un Bartender Professionista

Scuola Accreditata dalla Regione Lazio. Corsi Professionali Certificati. Attestato Riconosciuto. Inserimento nel Mondo del Lavoro al Termine del Corso.

FacebookInstagramYouTube