Tesoro scoperto nella cantina segreta della residenza di Tatoi

Tesoro: le bottilgie ritrovate nella cantina di Tatoi

Tesoro scoperto nella cantina segreta della residenza di Tatoi che nascondeva ben 4000 bottiglie di vino conservate fino ad ora ed in buone condizioni. Alcune sono addirittura buone da bere!

E’ un po’ il sogno di tutti quello di scoprire un segreto. Scovare per caso qualcosa di nascosto per anni e riportarlo alla luce da un passato lontano. Immaginatevi dunque la sorpresa degli addetti al restauro dell’ex palazzo della famiglia reale greca quando, duranti i lavori di ristrutturazione, hanno scoperto una cantina segreta contenente addirittura 235 casse di vino. Alcune bottiglie risalgono al XIX secolo!

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo

Corso Professionale Certificato. Attestato Riconosciuto. Scuola Accreditata dalla Regione Lazio.

Il palazzo di Tatoi, in Grecia

Il palazzo di Tatoi è stato la sede della residenza estiva della famiglia reale greca per diverso tempo. Si trova solamente ad una quindicina di chilometri da Atene xche si estende per circa 4700 ettari.

Si tratta di un importante elemento architettonico situato nei pressi di un bosco. Come spesso succede, nonostante l’indiscusso valore architettonico, il palazzo di Tatoi è stato lasciato in uno stato di totale abbandono per diversi anni. Finalmente, però, sono iniziati importanti lavori di ristrutturazione con l’obiettivo di renderlo sede di un importante museo ed anche un parco pubblico.

Ed è proprio durante i lavori di ristrutturazione effettuati nelle cantine rimaste inesplorate per anni che sono state scoperte numerose casse di vino ed altre bottiglie di alcolici.

Il bottino comprende addirittura 4000 bottiglie! Tutte ben conservate e chiuse con cura in 235 casse. 

Le ministra della cultura greca annuncia il ritrovamento di un tesoro!

a dare l’annuncio della scoperte è stata la La ministra greca della cultura Lisa Mendoni. Alla stampa ha parlato con orgoglio di “reperti di grande importanza storica” affrettandosi ad aggiungere che presto potrebbero esserci altre gradite sorprese.

Ci sono, infatti, altre 300 casse che non sono ancora state aperte e che potrebbero portare un importante valore aggiunto al già cospicuo bottino ritrovato nelle cantine del palazzo di Tatoi.

Etichette di prestigio

Un bottino che è un vero e proprio tesoro non solo per l’altissima qualità dei prestigiosi vini ritrovati, ma anche per le etichette. Ci sono infatti bottiglie di vino con l’etichetta “Tatoi” che documenta una produzione realizzata esclusivamente per la tenuta reale!

Cosa contiene il tesoro ritrovato nelle cantine di Tatoi?

Tra le tante bottiglie ritrovate durante i lavori di restauro delle cantine del palazzo di Tatoi, spiccano per rilevanza e prestigio alcune chicche che meritano una menzione speciale.

Un flacone in porcellana di whisky Chivas,

Durante l’incoronazione di Elisabetta del 1953 i reali greci, che si trovavano tra gli invitati, ricevettero in dono il prezioso flacone di whisky Royal Salute. Un whisky davvero speciale, se si pensa che venne lanciato proprio il giorno dell’incoronazione dai Chivas Brothers in omaggio alla regina Elisabetta.

Senza contare poi le bottiglie di Château Margaux, di Château Rothschild e di Château de Vincennes! Tutte le bottiglie ritrovate sono ancora in fase di catalogazione, chissà quali altre sorprese ci aspettano!

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo

Corso Professionale Certificato. Attestato Riconosciuto. Scuola Accreditata dalla Regione Lazio.

FacebookInstagramYouTube