Sai qual è la nazione che beve più caffè al mondo?

La nazione che beve più caffè al mondo

Sai qual è la nazione che beve più caffè al mondo? Se hai pensato subito all’Italia, mi spiace dirti subito che non spetta a noi questo primato. E’ vero, nel nostro paese il caffè ha una storia e una tradizione culturale fatta di gesti, riti, incontri…

Il momento del caffè non è mai solo un modo per assumere caffeina ma racchiude, la coccola post pranzo, la chiacchierata con gli amici al bar e, perché no, la famosa passeggiata italiana di cui tanto si parla ultimamente negli Stati Uniti.

Per capire la distribuzione del caffè nel mondo facciamo un passo indietro e partiamo dalle sue origini.

Le origini del caffè nel mondo

Le origini del caffè sono avvolte nella leggenda e nella storia, ma si ritiene che questa bevanda abbia una lunga storia che risale a diversi secoli fa, nelle regioni dell’Africa orientale. Ecco una panoramica delle sue origini:

Scoperta in Africa

L’origine del caffè viene spesso attribuita all’Etiopia, dove si pensa che i primi alberi di caffè siano cresciuti spontaneamente. La leggenda vuole che un pastore etiope di nome Kaldi abbia scoperto il potere stimolante del caffè dopo aver notato che le sue capre diventavano particolarmente vivaci dopo aver mangiato i frutti di una pianta sconosciuta. Si stima che questo evento sia accaduto intorno al IX secolo.

Diffusione in Arabia

Il caffè è stato successivamente coltivato in Yemen, una regione dell’Arabia, dove le persone iniziarono a preparare una bevanda chiamata “qahwa” usando i chicchi di caffè. La popolarità del caffè crebbe rapidamente nella regione araba e divenne una parte importante della cultura e della vita sociale.

I caffè nel mondo islamico

Il caffè si diffuse in tutto il mondo islamico, in particolare attraverso i porti dell’Arabia, come Mocha, da cui prende il nome il famoso caffè “Mocha”. Le case del caffè, chiamate “qahveh khaneh”, divennero luoghi di incontro per le persone, dove discutevano di politica, cultura e religione. Il caffè aveva anche un ruolo nella tradizione religiosa, poiché alcuni consideravano la bevanda come un sostituto del vino, che era proibito dall’Islam.

Diffusione in Europa

Il caffè raggiunse l’Europa attraverso i commercianti veneziani nel XVII secolo. Inizialmente, suscitò una certa controversia, con alcuni preoccupati per il suo effetto stimolante e paragonandolo all’alcol. Tuttavia, il caffè divenne rapidamente popolare nei caffè europei, soprattutto a Londra, Parigi e Vienna, dove nacquero le prime caffetterie.

Diffusione in tutto il mondo

Il caffè si diffuse in tutto il mondo nel corso dei secoli, con molte variazioni regionali nella preparazione e nei metodi di consumo. Oggi, il caffè è una delle bevande più consumate al mondo e gioca un ruolo importante nella cultura di molte società.

Le origini del caffè sono dunque legate alle regioni dell’Africa orientale, ma è stato il mondo arabo a contribuire in modo significativo alla sua diffusione e alla sua cultura. Oggi, il caffè è un elemento centrale nella vita quotidiana di molte persone in tutto il mondo, ed è coltivato in diverse regioni, contribuendo all’economia di numerosi paesi.

Ma quali sono le nazioni che ne consumano di più?

Qual è la nazione che beve più caffè al mondo?

Secondo i dati dell’International Coffee Organization (ICO) e prendendo come riferimento per la nostra classifica il 2022, è la Finlandia la nazione che ha consumato più caffè in assoluto. Si aggiudica il titolo di maggiore consumatrice di caffè con una media di 12,4 kg di caffè pro capite.

E l’Italia? Il bel paese si colloca solamente al diciassettesimo posto con un consumo pro capite di caffè pari a 5,4 kg.

Ecco la classifica completa con le prime dieci posizioni:

  1. Finlandia (12,4 kg)
  2. Norvegia (9,9 kg)
  3. Islanda (9 kg)
  4. Danimarca (8,7 kg)
  5. Paesi Bassi (8,4 kg)
  6. Svezia (8,2 kg)
  7. Svizzera (7,9 kg)
  8. Belgio (6,8 kg)
  9. Austria (6,7 kg)
  10. Lussemburgo (6,6 kg)

Il consumo di caffè nei paesi nordici è dovuto al clima freddo e alle scarse ore di luce. La bevanda è infatti in grado di riscaldare il corpo e stimolare l’organismo aiutandolo a combattere la stanchezza con la presenza di caffeina. Ma, stando alle informazioni fornite dall’ICO, il consumo di caffè è in crescita un po’ in tutto il mondo. Personalmente credo di aver attivamente contribuito all’aumento di queste percentuali, ma questa è un’altra storia.

Fatto certo e documentato è che il caffè è una bevanda gradita da anni e che continuerà ad essere apprezzata anche in futuro. Ecco perché è saggio farne un lavoro! Il caffè è protagonista di molte ricette e riesce ad andare incontro al gusto di moltissime persone. Se anche tu sogni di fare il lavoro di barista inizia da un corso barman roma serio e qualificante. Ti consigliamo il CORSO CAFFETTERIA & LATTE ART (BARISTA) alla FLAIR PLUS ULTRA, un’accademia specializzata nella formazione professionale di baristi, barman e bartender

FacebookInstagramYouTube