Robot bartender: realtà o fantasia? Ecco i video

Copertina Articoli Robot Bartender

Un Robot bartender è stato presentato a Pisa, città che ospita la fiera della robotica e che, non a caso, è stata soprannominata la “robot valley” italiana. I robot prendono sempre più piede e si ritrovano a non essere semplici prototipi chiusi in laboratorio, ma a calarsi nella vita di tutti i giorni. Sempre più usati in chirurgia o nei lavori ad alto rischio ma anche, soprattutto come sperimentazione, nei mestieri più disparati.

Tra le tante proposte, quella più divertente e che più ci riguarda da vicino è sicuramente il Robot bartender. Proprio così! Non sarà bello come Tom Cruise in Cocktail ma è capace di preparare Spritz, Negroni, Campari orange… Nel suo repertorio c’è persino un cocktail analcolico, giusto per essere in grado di andare incontro alle esigenze di tutti. Il piccolo gioiello della robotica ha persino un nome, si chiama “Robo-barman” (uh… che fantasia!) ed è stato sviluppato dai ricercatori del Sant’Anna di Pisa. Il robot infatti non è solo divertente ma anche utile: serve a testare i modelli di arti artificiali realizzati allo scopo di dare nuova funzionalità a chi ha subito grafi infortuni alle mani.

Al Festival della Robotica di Pisa, Robo-Barman ha però stupito e divertito proprio tutti. Al cliente basta scegliere da una semplice interfaccia grafica il cocktail che vuole bere e il robot si mette subito all’opera.

Quello che, dato che è stato presentato ad un festival tematico, può sembrare solo un prototipo, è però già realtà in America.

Al Tipsy Robot di Las Vegas infatti potrete essere serviti da uno dei Galatic Ambassador. Si tratta di robot bartender che, partendo da un’ordinazione fatta su iPad, sono in grado di preparare il vostro cocktail preferito. “I soliti americani”, direte voi! Non precisamente, perchè anche questa volta si tratta di una tecnologia tutta italiana.  A prepararvi il drink sarà infatti un robot realizzato dalla italianissima azienda torinese Makr Shakr. Sono in grado di riprodurre alla perfezione i movimenti di un vero bar tender: mixano, shakerano e guarniscono la vostra ordinazione.

Questi robot in realtà erano già stati impiegati sulla nave da crociera Royal Caribbeans Harmony e poi promossi a lavorare anche a Las Vegas.

Eccolo in azione in questo video fatto sulla Royal Caribbeans Harmony!

Uno dei principali vantaggi deii Galactic Ambassadors sta proprio nella  velocità costante con cui preparano fino a un massimo di 120 cocktail all’ora, oltre all’assoluta precisione con cui vengono realizzati. Ma non solo! Pensate alla comodità di poterlo utilizzare in fiere ed eventi dove il livello di clienti impazienti di bere è sempre al massimo! Ecco un altro video spetacolare che vi mostra uno dei barman robot della Makr Shakr al lavoro.

Ma non solo! C’è anche Carl, un robot bartender che al Robot Bar di Ilmenau in Germania è in grado di preparare diversi cocktail. Non solo! E’ stato programmato anche per interagire con i clienti del locale. Anche se, per ora, si limita a poche e semplici frasi.

Insomma, la strada per sostituire la bravura ma, soprattutto, il fascino del vero bartender è ancora lunga. Ce lo chiediamo dai tempi di Blade Runner: i robot avranno un effetto positivo o negativo sulla nostra società? La precisione potrà mai essere tanto meglio di un sorriso? Io non credo, ma mai dire mai. In fondo “ne ho visti cose che voi umani non potete neanche immaginarvi”.

ULTIME DAL BLOG

17Giu 2019
Quinta da Pacheca

Vacanze alternative? Ecco la soluzione che fa per voi! Non avete ancora prenotato per le vacanze estive e siete alla ricerca di qualcosa alternativo? Dormire in una grande botte di vino, circondato da un vigneto potrebbe essere la soluzione che fa per voi. Tra le rinomate colline del prosecco, a Vittorio Veneto, a pochi chilometri […]

15Giu 2019
midori

Midori…o si odia o si ama! Nell’era della mixology, per un bartender avere una bottiglia di Midori nella bottigliera alle proprie spalle o nello speed rack, non è sicuramente motivo di vanto. Un segno indelebile degli anni ’80 e ’90 quando i cocktail avevano e colori sgargianti! Gli stessi anni in cui Tom Cruise interpretava, […]

12Giu 2019
pub per nudisti

Pub per nudisti? Bere una birra completamente nudi e vivere un’esperienza fuori dal comune? A Londra è possibile. Il The Coach and Horses uno dei più antichi pub di Londra ha ottenuto la licenza per il nudismo ed ora entrando nel locale, si potranno togliere tutti i vestiti, senza limitarsi solo al cappotto… Lo stravagante proprietario […]

10Giu 2019
bio-bottle

Bio Bottle Sant’Anna è la prima bottiglia al mondo prodotta con PLA, un particolare polimero che si ricava dalla fermentazione degli zuccheri contenuti nelle piante, biodegradabile al 100%, che in soli 80 giorni torna semplicemente a far parte della natura, come certifica la conformità alla norma EN13432. Inoltre questa innovativa bioplastica ottenuta da materie prime […]

06Giu 2019
anni 90

Anni 90: i cocktail che hanno segnato un’epoca. Oggigiorno, viviamo in un particolare momento storico segnato dall’avvento della mixology, dove molto spesso il cliente ne sa più del bartender e giustamente si lamenta se non c’è la giusta dose di ogni ingrediente nel cocktail. Facciamo i “fighi” chiedendo un Moscow Mule con lo zenzero fresco, […]

03Giu 2019
mipig cafè

Mipig Cafè: a Tokyo, il tè e il caffè si sorseggia coccolando piccoli maialini. Una volta c’erano i neko cafè, ovvero i locali all’interno dei quali i gatti potevano scorrazzare liberamente e prendersi le coccole dei clienti. Questa moda, divenuta famosa anche in Europa, era stata lanciata in Giappone che attualmente pullula di bar in […]

01Giu 2019

Canù è la prima cannuccia di pasta biologica, senza glutine, fatta di mais e riso, biodegradabile e soprattutto commestibile. Dal 2021, finalmente, la plastica monouso non esisterà più e molte aziende stanno lavorando per trovare soluzioni alternative. A concepire una soluzione alternativa per le cannucce ci ha pensato la Cooperativa Campo, azienda di Fossombrone nelle Marche nata nel […]

28Mag 2019
Sea-Breeze

Sea Breeze, un cocktail estivo, un long drink leggero a base di vodka, succo di cranberry e pompelmo fresco, facile da preparare e da bere. Ricetta 4 cl | 1 ¼ oz vodka 9 cl | 3 oz succo di cranberry 3 cl | 1 oz succo di pompelmo Preparazione Versare gli ingredienti in un […]

24Mag 2019
Jägermeister Slayer

Jägermeister Slayer la limited edition per celebrare l’ultimo tour della band statunitense. Jägermeister lancia una bottiglia in edizione limitata in onore degli Slayer per il loro ultimo tour e della loro prossima esibizione al Download Festival UK, il 16 giugno. Il liquore amaro tedesco, nasce dall’infusione di 56 varietà di pregiate erbe, radici, frutti e […]

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

Scroll Up

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi