Rage Yoga: alcol e bestemmie per rilassarsi

Rage Yoga

Rage Yoga è una disciplina capace di combinare le posizioni classiche dello yoga con esercizi verbali e comportamenti, non convenzionali,  che hanno come obiettivo quello di scaricare rabbia e tensione. Il Rage Yoga rappresenta un’alternativa per coloro che hanno l’esigenza di sfogare stress e tensioni, ma che non riescono con i metodi tradizionali. Per quanto pace e meditazione possano aiutare la maggior parte delle persone a rilassarsi, altra hanno la necessità di farlo con forza e una certa irruenza.

Se lo yoga è stato pensato per gestire la rabbia rilassandosi con lunghi respiri in un ambiente sereno e silenzioso, dove si abbandona ogni pensiero negativo, il Rage Yoga è stato creato per controllare la rabbia con altra rabbia. Una tipica lezione può prevedere musica heavy metal, del turpiloquio e una buona birra tra un esercizio e l’altro. Nonostante questo aspetto più colorito, sul fronte puramente tecnico il Rage Yoga  rispetta le regole dell’antica disciplina, riproducendo alla perfezione tutte le posizioni più note e, naturalmente, includendo i medesimi esercizi di respirazione.

Fondata da Lindsay Istace, la pratica ha trovato moltissimi sostenitori in diversi paesi, soprattutto negli Stati Uniti.

Praticare Rage Yoga può apportare benefici sia a livello fisico che psicologico. Questa disciplina può contribuire al rafforzamento dei muscoli, ad aumentare l’elasticità, a migliorare la qualità della propria respirazione.

Anche a livello psicologico praticare Rage Yoga può fare bene. Sappiamo quanto sia dannoso non dare sfogo al proprio malcontento e alle proprie frustrazioni. Un atteggiamento che può alimentare ansia, stress e depressione. Con questa nuova disciplina è possibile esternare questi sentimenti con irruenza, ma frequentemente e in modo “controllato”. Una vera e propria valvola di sfogo che permette di scaricare ansia e stress. Dopo una sessione di Rage Yoga i partecipanti si sentono più sicuri delle proprie capacità e, soprattutto, più pronti ad affrontare le difficoltà della vita quotidiana.

FacebookInstagramYouTube