moka_casa
Il caffè preparato con la moka è ancora il preferito da molti italiani, che lo preferiscono anche all’espresso del bar. Per ottenere un buon caffè non è sufficiente affidarsi alla tradizione, ma servono conoscenze e tecniche di precise.

Un rito quotidiano, condiviso al mattino da molti italiani: acqua, caffè macinato, un piccolo movimento di polso ed il gioco è fatto.
Si accende la fiamma e dopo qualche minuto quel gorgoglio e quel profumo di caffè, inconfondibile, che riempie e inebria tutta la casa.

Voler spiegare a un italiano come preparare un caffè con la moka a regola d’arte sembra un’impresa davvero ardua, ognuno con il proprio modo di prepararlo, le proprie abitudini, le proprie ricette, i propri accorgimenti, molto spesso segreti, custoditi gelosamente e che verranno tramandati di generazione in generazione.

Le regole per una moka a regola d’arte

– Utilizzare acqua filtrata oppure una oligominerale, perché maggiore è la concentrazione di sali disciolti nell’acqua, minore sarà la quantità di sostanze grasse buone che verranno estratte. Sulla temperatura, due scuole di pensiero: a temperatura ambiente, o calda, tuttavia ciò che conta è la “pulizia” dell’acqua, ovvero la minor quantità di cloro possibile.

– Per quanto riguarda la quantità di acqua, è bene tenersi al livello della valvola della parte inferiore. Un livello che si può talvolta ridurre, ma mai superare. La valvola serve per sfiatare vapore: se viene coperta con l’acqua, verrà otturata e farà fuoriuscire solamente acqua.

– I chicchi di caffè devono essere macinati al momento. Dopo circa 15 minuti dalla macinazione, infatti, il caffè ha già perso circa il 65% degli aromi.

– La miscela più utilizzata in Italia è la 30/70, con un 30% robusta e un 70% arabica. Ma una buona tazzina si può preparare (ed è consigliabile provare) anche con una singola origine o una miscela 100% arabica.

– Montagnetta no! Perché, nel momento in cui si avvita la caffettiera, la polvere va a depositarsi sui bordi e finisce sulla guarnizione: senza un’ottima tenuta tra le due parti, il caffè viene estratto male. E poi, per il rapporto tra acqua e caffè, che solitamente, per una moka da tre, deve essere di 1 a 10. Quindi, circa 15 gr di caffè per 150 ml di acqua. Se si aumenta la quantità di polvere, alcuni dei composti solubili, quelli più amari e meno gradevoli vanno a finire nella tazzina.

– Interrompere l’estrazione un po’ prima del gorgoglio, quando il caffè arriva a circa tre quarti del bricco, in modo da trattenere all’interno della bevanda la maggior parte degli aromi.

– Per la preparazione di una buona moka è ideale una fiamma media. Una volta spenta la fiamma prima del gorgoglio, togliere la caffettiera dal piano cottura, per bloccare completamente l’estrazione.

– La caffettiera va trattata con cura, lavata e tenuta in ottimo stato. Utilizzate guarnizioni in silicone, più resistenti e durevoli rispetto alla gomma.
Altra cosa importante è trattare bene la macchina e pulirla dopo ogni estrazione con l’acqua, ma senza il sapone.
Strofinare quindi con della carta da cucina quando è ancora umida, soprattutto il filtro e la cuccuma, le parti in cui si depositano la maggior parte delle sostanze grasse del caffè, che possono, irrancidire e rovinare la moka.

ULTIME DAL BLOG

18Mar 2019
sober up drink detox

Sober Up è il nuovo il Detox Shot di casa Biscaldi. Nato dalla collaborazione tra Equilibrium Labs Ltd e l’erborista AJ Clavien, la bevanda è un integratore multifunzionale preparato con erbe e pensato per essere utile al benessere dell’organismo. Pensato per conquistare i consumatori attenti ai temi della salute e del benessere; un target sempre crescente […]

14Mar 2019
cocktail al cioccolato

Cocktail al cioccolato, il migliore è di Luca Picchi, lo ha decretato la giuria della Compagnia del Cioccolato che gli ha assegnato il prestigioso riconoscimento durante la diciassettesima edizione della  “Tavoletta d’oro – Cocktail al cioccolato”. La  Compagnia del cioccolato è un’associazione di consumatori per la tutela del cioccolato di qualità che ha l’ambizioso obiettivo di far entrare […]

11Mar 2019
birra gratis the runaway london

Birra gratis se corri! In epoca di Bitcoin esiste anche un nuovo metodo di pagamento alternativo; succede a Londra, dove nasce un pub che accetta come compenso per la birra solo i Km corsi e monitorati tramite app. L’idea nasce grazie al brand New Balance e punta a realizzare un pub punto di riferimento per tutti […]

07Mar 2019
egnazia vermouth rosso pugliese

Egnazia Vermouth Rosso, il Vermouth che viene dalla Puglia lanciato da Borgo Egnazia, la struttura ricettiva di lusso che sorge a Savelletri di Fasano, in provincia di Brindisi. Egnazia Vermouth Rosso E’ un nuovo Vermouth ideato da Dario Gentile, beverage director del Borgo. Pur avendo avuto molte esperienze anche all’estero ha deciso di infodere nel suo […]

05Mar 2019
i coktail più amati dalle donne

I cocktail più amati dalle donne: quali sono le preferenze tra le donne che amano i drink? Quali i più trendy e apprezzati? Che l’alcol sia una prerogativa maschile è un vero e proprio anacronismo. Spesso entra in gioco il pregiudizio che venga consumato soprattutto dagli uomini, ma non è affatto così! Sono sempre più […]

28Feb 2019
gin

Gin: bevanda alcolica ottenuta dalla distillazione di un fermentato ricavato solitamente da cereali (ma anche da vino, mela o patate) in cui viene messa a macerare una miscela di erbe, spezie, piante, bacche e radici denominate botanicals. Non possono mai mancare le bacche di ginepro che conferiscono il tipico profumo e gusto. Gin, la storia del distillato Il nome del distillato deriva […]

21Feb 2019
ghiaccio nei cocktail

Ghiaccio nei cocktail: ai non addetti al settore può sembrare l’ingrediente meno importante. In realtà il ghiaccio è uno dei protagonisti nella preparazione dei cocktail. E’ un ingrediente fondamentale perchè ha l’importante compito di mantenerli alla giusta temperatura e di conferirgli il giusto grado di diluizione. Ghiaccio nei coktail: miti da sfatare! Sono in molti a […]

19Feb 2019
campari negroni entering red

Campari presenta: Entering Red, lo Short Movie RU diretto da Matteo Garrone e interpretato dalla splendida Ana De Armas. Fa parte del filone ‘Red Diaries’ ed è basato sul principio che “ogni cocktail racconta una storia”. Un corto d’autore realizzato per celebrare il 100° anniversario del Negroni, l’iconico cocktail celebre in tutto il mondo che ha […]

06Feb 2019
Moonshine, il whiskey illegale o artigianale

Moonshine, ovvero il whiskey al chiaro di luna. Forse non tutti lo conoscono ma fa parte della storia stessa del Whiskey. Il termine Moonshine è stato utilizzato per indicare un distillato (quasi sempre di mais) prodotto artigianalmente o illegalmente. Il Moonshine nasce come distillato esclusivamente illegale, ragion per cui veniva preparato di notte; al chiaro […]

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo correttamente.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo correttamente.

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

Scroll Up

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Questo sito utilizza dei cookies per garantire ad ogni utente la migliore esperienza. Per accettare la nostra politica sulla privacy e cookie clicca su "Accetta"