midori

Midori…o si odia o si ama!
Nell’era della mixology, per un bartender avere una bottiglia di Midori nella bottigliera alle proprie spalle o nello speed rack, non è sicuramente motivo di vanto.

Un segno indelebile degli anni ’80 e ’90 quando i cocktail avevano e colori sgargianti!
Gli stessi anni in cui Tom Cruise interpretava, il ruolo del barman acrobatico nel film Cocktail.

Forse quello che non tutti i bartenders sanno è che il Midori è realizzato con prodotti freschi e frutta vera anche se dal colore può sembrare altamente radioattivo!

Per molti anni il processo di produzione era stato custodito gelosamente dalla Suntory, l’azienda che produce il liquore verde.
Il Midori viene prodotto utilizzando 2 tipologie di melone fresco: yūbari e muschio, provenienti esclusivamente dal Giappone
Lo yūbari proviene dalla città di Yūbari, nell’Isola del Nord, il melone muschio è originario delle province di Aichi e Shizuoka, a sud di Tokyo.

La città di Yūbari produce dei meloni ricchi di polpa dal colore arancione molto intenso. Questi meloni vengono raccolti nei mesi di giugno e luglio.
La polpa viene congelata immediatamente per preservarne la freschezza ed è a disposizione della Suntory per la produzione del Midori.

Produzione
Una volta scongelata la polpa iniziano i due processi necessari per creare un infuso di yūbari e un distillato di yūbari.
Per entrambi i processi viene utilizzato un distillato neutro di alta qualità, senza fermentazione. Usano un enzima per l’infusione di yūbari per aiutare a rompere la polpa più fibrosa e poi aggiungere spirito neutro e un po’ di zucchero. Il distillato di yūbari è prodotto a bassa pressione per sfruttare il sapore fresco di yūbari. Mettono la polpa di yūbari, l’acqua e lo spirito di alta qualità per produrre un distillato liscio a 59°. L’infuso e il distillato di yūbari vengono poi mescolati con un infuso di melone muschio, fatto in Shizouka, ancora a 59°.

Il concentrato, uno spirito chiaro con una leggera tonalità arancione, è conservato, refrigerato e inviato in Messico e in Francia, dove il processo di produzione verrà completato. Il concentrato è miscelato con zucchero di canna e cognac Louis Royer di due anni, prodotto in Cognac con uve locali e Airén. In questa fase, viene aggiunto anche il colorante alimentare verde per creare il colore iconico del Midori che corrisponde alla polpa del melone muschiato. Il Messico produce circa l’80-85 per cento del Midori del mondo, mentre la Francia produce il resto esclusivamente per il mercato europeo compreso il Regno Unito.

Nel 1971 la Suntory presentò il Midori al campionato Internazionale di Bartending svoltosi a Tokyo. Il liquore riscosse subito un gran successo  fra i giudici tanto che la Suntory sull’onda dell’entusiasmo, dedicò i sette anni successivi allo sviluppo del prodotto e alla promozione del prodotto a livello internazionale.
Il Midori è stato lanciato negli Stati Uniti nel 1978 con una festa al famoso nightclub Studio 54 con il cast del film “La febbre del sabato sera”.
Lanciato sul mercato statunitense a partire dal maggio del 1978, nel 1981 le vendite raggiunsero le 100.000 casse, per poi essere triplicate nel 2007.
Nel 1978 fu aperta la prima sede di produzione estera, in Messico.
La seconda venne aperta in Francia nel 2003.

Se vuoi approfondire le conoscenze sul mondo dei liquori, dei cocktail e sulla professione del barman e della barlady, FPU Barman Academy ente di formazione accreditato dalla Regione Lazio, propone un corso ad hoc: il corso da Barman e Barlady.

ULTIME DAL BLOG

16Lug 2019
throwing

Il throwing è una tecnica di miscelazione che negli ultimi anni ha trovato larghi consensi tra i bartender di tutto il mondo, ma che ha origini molto antiche. Le popolazioni asiatiche la utilizzavano e la utilizzano ancora oggi per raffreddare il tè caldo. Anche in Spagna, questa tecnica era conosciuta ed utilizzata nel rituale del […]

12Lug 2019
boulevardier

Ricetta 1/3 | 3 cl | 1 oz bourbon whiskey 1/3 | 3 cl | 1 oz bitter Campari 1/3 | 3 cl | 1 oz vermouth rosso Guarnizione: scorza di aarancia Preparazione Versare tutti gli ingredienti nel mixing glass, precedentemente raffreddato. Aggiungere ghiaccio e mescolare per circa 10 secondi. Filtrare il contenuto del mixing […]

09Lug 2019
Varianti intriganti dello Spritz

Varianti intriganti dello Spritz Lo Spritz è senza dubbio il cocktail aperitivo italiano per antonomasia, facile da preparare e facile da bere. Si versano all’interno del calice da vino pieno di ghiaccio , Aperol o Campari , prosecco, una spruzzata di acqua gassata e il gioco è fatto!  Il nome Spritz, di origine austriaca, deriva infatti dal verbo “spritzen” che […]

05Lug 2019
Jim Beam

Jim Beam: in fiamme 45.000 barili di bourbon! Negli Stati Uniti e più precisamente a Versailles, nel Kentucky, un incendio ha distrutto un enorme magazzino di Jim Beam, mandando in fiamme 45.000 barili di bourbon. L’incendio è scoppiato intorno alle 23:30 locali di martedì 2 luglio. Chi o cosa possa aver provocato l’incendio è ancora […]

02Lug 2019
Sazerac

SAZERAC Ricetta 1 ¾ oz | 5 cl | Cognac ¾ oz | 2 cl | Assenzio 1 | Zolletta di zucchero 1 dashes | Peychaud’s Bitters Preparazione Riempire un tumbler basso di ghiaccio. In un mixing glass mettere la zolletta di zucchero bagnata di Peychaud’s Bitters, il Cognac e sciogliere tutto con il pestello. […]

29Giu 2019
hugo

HUGO  Ricetta La ricetta originale prevede: – 15 cl di prosecco – 2 cl di sciroppo di melissa – uno spruzzo di soda – foglie di menta Decorazione: una fetta di lime La ricetta più diffusa è quella con lo sciroppo di fiori di sambuco al posto dello sciroppo di melissa: – 6 cl (40%) […]

24Giu 2019
Tequila Sunrise

TEQUILA SUNRISE Ricetta 4,5 cl. di tequila 9 cl. di succo d’arancia 1,5 cl. di granatina Preparazione Versare la tequila ed il succo d’arancia in un bicchiere da long drink pieno di ghiaccio a cubetti. Mescolare, dopodichè versare lo sciroppo di granatina che andrà a depositarsi sul fondo del bicchiere. A questo punto mescolare delicatamente […]

22Giu 2019
ginger beer

Ginger Beer In Italia fino a qualche anno fa era praticamente sconosciuta, ma oggi non se ne può fare a meno. Molti lo hanno conosciuto ed hanno imparato ad apprezzarlo bevendo il Moscow Mule, probabilmente uno dei cocktail più di moda negli ultimi anni nonostante la ricetta sia stata concepita nel lontano 1947. Anche la […]

17Giu 2019
Quinta da Pacheca

Vacanze alternative? Ecco la soluzione che fa per voi! Non avete ancora prenotato per le vacanze estive e siete alla ricerca di qualcosa alternativo? Dormire in una grande botte di vino, circondato da un vigneto potrebbe essere la soluzione che fa per voi. Tra le rinomate colline del prosecco, a Vittorio Veneto, a pochi chilometri […]

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

Scroll Up

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi