Le bottiglie più costose al mondo sono cosa rara, da veri collezionisti. Eppure, anche se non si possono possedere, attraggono tantissime persone. Bottiglie per pochi che, però, riescono a catalizzare l’attenzione di molti.

Costano così tanto che ogni singola goccia del loro contenuto vale quanto se non più dell’oro. Piccoli capolavori esclusivi da mostrare con orgoglio.

Lavorare Viaggiando o Viaggiare Lavorando?

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo! Corsi Barman & Barlady Certificati. Attestato Riconosciuto. Iscriviti Subito e Risparmi 200€.

Le bottiglie più costose al mondo

Ecco le bottiglie più care del mondo, quelle che sono state pagate le cifre più astronomiche.

Tequila Ley 925

La tequila è un distillato originario del Messico ottenuto dalla fermentazione e successiva distillazione dell’agave blu (Agave tequilana), prodotto originariamente nella località messicana di Tequila e nelle sue vicinanze, nello Stato di Jalisco. Costa ‘solo’ 3 milioni e mezzo di dollari la Tequila Ley 925!  Si tratta della bottiglia di liquore più cara al mondo. Ha la stessa forma della bottiglia in oro ma è eseguita in argento e platino ed è ulteriormente impreziosita dall’applicazione di 6.500 diamanti.

Henri IV Dudognon Heritage Cognac Grande Champagne

2 milioni di dollari per l’Henri IV Dudognon Heritage Cognac Grande Champagne. Si tratta di un distillato invecchiati oltre 100 anni e racchiuso in una bottiglia di platino e oro 24 carati decorata da 6.500 diamanti taglio brillante lavorati dal celebre gioielliere Jose Davalos.

Tanto preziosa la bottiglia, tanto prezioso il contenuto. Infatti The Henri IV Dudognon Heritage Cognac Grande Champagne è un cognac maturato ben 100 anni.

Diva Vodka

1 milione di dollari per la Diva Vodka. Ogni bottiglia in cristallo ha una sezione estraibile che contiene pietre preziose che il cliente personalizza a suo piacimento per cui il prezzo varia da 3 mila Dollari fino a un milione.

Può decisamente essere definito come un prodotto nato dall’ossessione per la purezza. La vodka Diva subisce infatti tre filtraggi:

  • il primo nel ghiaccio,
  • il secondo nel carbone di betulla 
  • un terzo filtraggio passando attraverso una speciale miscela di sabbia e pietre preziose.

La bottiglia contiene inoltre una serie di cristalli Svarowski colorati che possono essere estratti e usati per guarnire i drink. Tutto questo per la modica cifra di 1 milione di dollari.

The Macallan 64

Se volete aggiudicarvi una bottiglia di The Macallan 64 anni di invecchiamento Lalique – Cire Perdue dovrete sborsare solamente 460.000 dollari. La bottiglia in cristallo è un piccolo capolavoro realizzato mediante fusione a cera persa. E’ stata realizzata in occasione della celebrazione dei 150 anni dalla nascita di René Lalique ed è stata venduta all’asta a New York da Sotheby‘s il 15 novembre 2010, diventando la più costosa bottiglia di whisky mai battuta all’asta.

Champagne Rosé Mida Armand de Brignac 

275.000 dollari per una bottiglia di Champagne Rosé Mida Armand de Brignac. Si tratta di una bottiglia davvero particolare! Contiene ben 30 litri di Champagne ed è alta quattro metri e pesante 45 kg. Si tratta della bottiglia di champagne rosé più grande del mondo. E’stata stappata il 13 dicembre 2013 Hakkasan Las Vegas, presso l’ MGM Grand Hotel & Casino.

Whisky Dalmore 62

Il Whisky Dalmore 62 anni di invecchiamento arriva a costare 250.000 dollari  La Dalmore è rinomata per i single Malt Scotch Whisky di altissimo livello e, soprattutto, per le selezioni di gran lusso. Con questo whisky si è davvero superata!

Bombay Sapphire – Rivelation 

Ben 200.000 dollari per una bottiglia di Bombay Sapphire – Rivelation. La bottiglia ha la forma di un enorme zaffiro in cristallo Baccarat, le diedi facce principali della gemma che richiamano i dieci ingredienti di questo Gin. Ideata da Kim Rashid è stata venduta per beneficenza: il ricavato delle vendite è infatti destinato a curare i bambini dei Paesi poveri.

Ampoule di Penfolds

La bottiglia di Ampoule di Penfolds è una vera e propria un’opera d’arte del valore di 168.000 dollari. E’ stata realizzate a mano in legno e vetro da artisti come Nick Mount, Hendrik Forster, Andrew Bartlett e Ray Lake. Solo 12 bottiglie contenenti cabernet sauvignon prodotto in un vigneto piantato nel 1888.

Château d’Yquem del 1811

Se ami il vino bianco dovresti puntare sullo Château d’Yquem del 1811! Si tratta della bottiglia di vino bianco più cara al mondo il cui prezzo corrisponde a ben 117.000 dollari . L’intenditore di vino e privato collezionista Christian Vanneque acquistò questa bottiglia presso l’Antique Wine Company di Londra e svolse un’accurata indagine sulla sua autenticità.

Rhum Legacy di Angostura

25.000 dollari per il Rhum Legacy di Angostura, edizione limitata prodotta in occasione del cinquantesimo anniversario dell’indipendenza di Trinidad & Tobago.

Con un prezzo medio al bicchiere di 1.250 USD, Legacy by Angostura è senz’altro il miglior rum da degustazione mai prodotto: una bevanda che celebra la cultura e l’indipendenza di Trinidad nel migliore dei modi.

Tutti i rum che compongono la ricetta hanno raggiunto la maturazione in botti di rovere americano da 200 litri, un tempo utilizzate per l’invecchiamento del bourbon, presso la distilleria Angostura di Trinidad; il più “giovane” di loro è invecchiato 17 anni.

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo

Corso Professionale Certificato. Attestato Riconosciuto. Scuola Accreditata dalla Regione Lazio. Iscriviti Subito e Risparmi 200€.

ULTIME DAL BLOG

Birra in un pub

“Birra finita in Gran Bretagna?” A quanto pare, dopo il lockdownd tutti si sono riversati nei pub con tanta voglia di dimenticare la crisi e, ancor più, di bersi una bella birra. La crescente richiesta di birra e di alcolici ha però messo in seria difficoltà molti locali che, a quanto pare, non riescono a […]

Chapter Roma bar

Chapter Roma ha un nuovo bar manager: è Joy Napolitano. Ma di che locale si tratta esattamente? Come viene spiegato sul loro sito si tratta di: “Un po’ salad bar, un po’ coffee shop. Un po’ juice bar, ma anche mercato e grocery store, tutto in un posto solo.Sano, veloce, unico e accogliente.Mangia da noi, […]

amaro Jefferson Calabria

La Calabria ci regala il migliore amaro al mondo. Si chiama Amaro Jefferson, soprannominato “Amaro Importante” dai tanti appassionati, e sta davvero conquistato la stima e l’apprezzamento di sempre più persone. Un successo che non fa altro che confermare una lunga tradizione fatta di tanta passione e meravigliose materie prime. La Calabria è meritatamente sempre di […]

L'uomo può vivere bevendo solo birra

L’uomo può vivere bevendo solo birra? C’è chi la ama a tal punto che berrebbe di birra, ma è possibile? La scienza ci risponde. Martin Lutero diceva: Corso Barman Certificato | Scuola Accreditata Regione Lazio Corso Barman & Barlady Professionale. Attestato Riconosciuto per Lavorare in Tutto il Mondo. Iscriviti Subito e Risparmi 200€. Scopri di […]

calorie birra

Calorie birra: Boris Jhonson e la sua proposta controversa. Proprio così il pramier britannico famoso per le sue uscite spesso controtendenza ne ha inventata un’altra: vorrebbe combattere l’obesità obbligando i pub ad indicare le calorie della birra su ogni bicchiere. Calorie birra per combattere l’obesità Il governo britannico, per incentivare la ripresa post COVID, sembra […]

Antico di Luxardo

Antico: il Vermouth interpretato da Luxardo nel suo bicentenario. Stile classico, gusto contemporaneo… Ecco l’alternativa al vermouth rosso! Luxardo presenta Antico Fondata da Girolamo Luxardo nel 1821 a Zara sulle coste della Dalmazia. Si dice che dietro un grande uomo ci sia sempre una grande donna. E anche in questo caso tutto parte da una […]

Birra Menabrea edizione limitata

Birra Menabrea: un omaggio a 12 città d’arte italiane. Menabrea è un’antica marca di birra che viene prodotta dalla omonima azienda la cui sede storica e il birrificio sono localizzati a Biella, in Piemonte. Il più antico birrificio italiano fa un omaggio d’artista alle più belle città d’arte con una nuova collezione di Birra Menabrea […]

Cedrata Tassoni

La birra Ceres acquisterà le Cedrate Tassoni? Royal Unibrew, la multinazionale della birra Ceres, potrebbe infatti acquisire l’azienda bresciana di cedrate Tassoni. Ci riuscirà? Si perché, secondo indiscrezioni piuttosto credibili, sarebbe solamente una delle quattro pretendenti ad aver fatto un’offerta. La birra Ceres in lizza per acquistare le Cedrate Tassoni I potenziali acquirenti della Cedral Tassoni, l’azienda […]

Inviaci una mail
+39 06 66410497
WhatsApp +39 339 2123387
WhatsApp Chat
Orari di Ufficio: 09.00 - 13.30
Invia via WhatsApp

Contact Form