fbpx
latte di mandorla

Il latte di mandorla è un ottimo alleato in cucina ed ha molte proprietà benefiche per il nostro organismo. Scopriamo insieme tutti i benefici del latte di mandorla.

Il latte di mandorla è una deliziosa bevanda vegetale molto rinfrescante. Non contiene lattosio, cosa che lo rende un’ottima alternativa al latte vaccino per chi soffre di intolleranze. E’ ricco di antiossidanti e di sali minerali essenziali, come il potassio e il calcio ed è un valido alleato in caso di dieta per il controllo del peso.

È infatti meno calorico rispetto al latte di soia (altra bevanda vegetale molto usata da vegani o intolleranti al lattosio), ha un basso contenuto di colesterolo ma al contempo è ricco in vitamine.

Consumare latte di mandorla produce molti benefici per il nostro corpo. Questa bevanda, oltre ad essere buona e dissetante, è anche digestiva e svolge una funzione di pulizia intestinale. Il suo alto contenuto in fibre gli permette di svolgere un’importante funzione di protezione delle pareti intestinali e di essere un valido aiuto per contrastare la gastrite. 

Essendo ricco di antiossidanti, aiuta a combattere i radicali liberi ed è un ottimo alleato nella lotta all’invecchiamento.

Le origini del latte di mandorla

Latte di mandorla è dunque un latte vegetale adatto a chi sta seguendo una dieta vegana o è intollerante al lattosio.

Ma come è nato il latte di mandorla?

Forse non tutti sanno che il latte di mandorla ha le sue radici storiche nel medioevo ed ebbe origine nei monasteri disseminati un po’ per tutto il sud Italia. Il suo nome latino era “Amygdalate”.

Per ottenere il latte di mandorla si sminuzzavano finemente le mandorle e si mettevano in infusione in acqua fredda per circa 6 ore. Successivamente si passava alla spremitura con un canovaccio in cotone in modo da estrarre il prezioso liquido bianco.

Era una bevanda particolarmente consumata in periodo di Quaresima, proprio perché di origine vegetale. Anche grazie alla sua facilità di conservazione si diffuse sia presso i cristiani che i musulmani. Il latte vaccino veniva invece trasformato immediatamente in prodotti caseari proprio perché tendeva a deteriorarsi velocemente.

Oggi ha trovato largo consumo nel commercio, soprattutto con il diffondersi della dieta vegetariana e vegana. Non contiene né lattosio né glutine, quindi può essere consumato anche da chi soffre di intolleranza al lattosio o celiachia. Rispetto al Medioevo se ne trovano anche versioni zuccherate.

Bastano pochi ingredienti e pochi passaggi per fare anche a casa un buon latte di mandorla, con la certezza di avere un prodotto naturale, sano e gustoso.

Latte di mandorla: calorie e informazioni nutrizionali

I valori nutrizionali del latte di mandorla sono molto interessanti ma, c’è subito da precisare, non hanno alcuna similitudine con quelli del latte vaccino. Se lo sceglie come alternativa dovresti sempre tener presente che dovrai adeguare il tuo piano alimentare sulla base di queste differenze.

Il latte di mandorla, come il latte di soia, si distingue per il basso contenuto di colesterolo, per cui è un valido alimento per tutti coloro che soffrono di problemi cardiovascolari. E’ ricco in antiossidanti come il Tocoferolo (la vitamina E), vitamina A, B2 e vitamina D. Sono in oltre presenti proteine, Omega 6, ferro, magnesio, potassio, zinco, calcio, selenio, manganese.

Ricetta del latte di mandorla fatto in casa

Ecco tutto quello che vi serve per preparare l’equivalente di 1 litro di latte di mandorla:

  • 150 grammi di mandorle già pelate
  • 800 ml di acqua
  • Opzionali, solo per dolcificare, fichi secchi, datteri, miele o Stevia a piacere

Preparazione del latte di mandorla fatto in casa

  • Mettete le mandorle pelate in ammollo in acqua fredda per circa 6 ore.
  • Dopo di ché dovrete frullare le mandorle insieme all’acqua per 15-20 minuti, più volte, fermandovi ogni tanto per evitare di surriscaldare il mixer. L’ideale è ottenere una crema omogenea;
  • Filtrate il liquido ottenuto con una garza o un collant, avendo cura di schiacciare con un cucchiaio tutti i residui di mandorle che rimangono depositati.
  • Usate la polpa scartata delle mandorle come ingrediente per fare dolci e biscotti: è molto nutriente e saporito.

Potete dolcificare in modo naturale il vostro latte di mandorle fatto in casa aggiungendo fichi secchi o datteri appena prima di frullare. Oppure con della Stevia o del miele.

Il latte di mandorle fatto in casa si conserva una settimana in frigo.

Oltre che a casa, il latte di mandorla è sempre più utilizzato nei bar. E’ un’ottima alternativa al latte vaccino e permette di offrire una bevanda buona e dissetante anche ai clienti che soffrono di intolleranze al glutine o al lattosio. Inoltre va incontro anche alle sempre maggiori richieste di alimenti vegani o vegetariani.

E tu, conoscevi il latte di mandorla? Qual è la tua alternativa al latte vaccino preferita?

ULTIME DAL BLOG

07Lug 2020
Ready ti drink

Ready To Drink: i cocktail già pronti in bottiglia sono di moda! Quali sono i cocktail più in voga per l’estate? Sicuramente la nuova moda sono quelli già pronti e imbottigliati. Buoni, preparati con ricette rigorose e pronti all’uso. Si chiamano Ready To Drink e stanno spopolando! La ricetta è semplice e di sicuro successo: […]

03Lug 2020
Jerry Thomas Project speakeasy bar a Roma

Jerry Thomas Project è lo speakeasy per eccellenza. Un locale romano nato come bar segreto, ma che poi ha deciso di rendere pubblico il proprio indirizzo. Resta comunque un circolo-speakeasy e potrai accedervi sono su prenotazione (il consiglio è quello di chiamare qualche giorno prima). Il progetto nasce nell’autunno 2009 da un’idea di Antonio Parlapiano, Roberto Artusio […]

30Giu 2020
prosecco doc rosè

Prosecco DOC rosé: è stato approvato e sta per arrivare! Tutti lo vogliono da tempo e lo chiedono a gran voce. Un’indagine realizzata da Wine Monitor di Nomisma e presentata all’edizione 2019 di Vinitaly (all’indomani dell’annuncio dell’intenzione dei produttori di avviare l’iter per inserire la versione rosé del Prosecco) fece emergere una grande richiesta di […]

26Giu 2020
Nocino di San Giovanni

Il “Nocino”, tradizionale liquore preparato con le noci raccolte durante la notte di san Giovanni, racchiude in sé un mistero che si tramanda ormai da centinaia di migliaia di anni di storia… Ma cosa c’entra San Giovanni Battista (festeggiato il 24 giugno) con il nocino? Perché questo liquore legato da un filo indissolubile alla tradizione […]

23Giu 2020
fitness tra le vigne

Fitness tra le vigne della Franciacorta con un personal wine trainer. E’ la grande novità del momento e permette di coniugare la forma fisica alla passione per la natura e, perché, no un buon bicchiere di vino. Siamo in Franciacorta e, ad aiutarti a rimanere in forma, arriva il ‘personal wine trainer”! Possiamo proprio definirla […]

19Giu 2020
i liquori più alcolici

Liquori più forti al mondo: scopri la classifica con i primi 10. Sai quali sono i liquori più alcolici al mondo? Premesso che la ricerca di produrre liquori molto forti è un po’ una tendenza degli ultimi anni, ecco quali sono i più forti che potrete trovare in commercio. I liquori più alcolici al mondo […]

16Giu 2020
wine resort

Wine Resort: i migliori hotel tra le vigne italiane. Sempre più italiani, ma non solo, amano le vacanze che riescono a coniugare cultura, relax e amore per la tavola. Una passione che include sia il buon cibo che il ricercato gusto per il bere. Cavalcando questo trend positivo, sono moltissime le aziende vinicole che hanno aperto le […]

12Giu 2020
caffè nuvola

Per gli amanti del caffè è molto più di una semplice bevanda, è un rito. Un momento di degustazione del momento, e non solo della bevanda. Si può assaporare in mille varianti diverse: ristretto, lungo, macchiato, decaffeinato… Spesso di fretta prima di correre al lavoro, altre volte diventa un modo per staccare del mondo e […]

09Giu 2020
bicchiere di cognac

Cognac da record all’asta! Uno degli ultimi tre esemplari superstiti del Gautier Cognac 1762 è stato venduto oggi ad un’asta online di Sotheby’s e ogni precedente record è stato surclassato. Il prezioso distillato è infatti stato venduto a Londra per 118.580 sterline che corrispondono a 144.525 dollari (o 132.047 euro). Cognac Il Cognac è un […]

Inviaci una mail
+39 06 66410497
WhatsApp +39 339 2123387
WhatsApp Chat
Orari di Ufficio: 09.00 - 13.30
Invia via WhatsApp

Contact Form