La sfogliatella più grande al mondo

La sfogliatella più grande al mondo a Napoli! In diretta, in forno proprio in questo momento… Riusciranno nell’impresa?

Cornetto e cappuccino sono un’accoppiata vincente ma, diciamocelo pure, è impossibile andare a Napoli e resistere alla sfogliatella. Non c’è dieta che tenga, ne vale la pena.

E per celebrare il tipico dolce napoletano oggi, in piazza Piazza Garibaldi, dalle 15.00 alle 18.00 verrà preparata e cotta la sogliatella più grande al mondo. Per prepararla sono stati utilizzati ben venti chili di farina di semola, trenta chili di ricotta, venti di zucchero, sei di arance candite. Un picco glicemico da record solo a leggere gli ingredienti!

La sfogliatella più grande al mondo, a Napoli si tenta il record

L’obiettivo del maestro pasticcere Antonio Ferrieri è quello di realizzare 75 chili di dolcezza racchiusi da una sfoglia gigante ed entrare nell’annuario che Guinnes dei Primati che dal 1955 raccoglie tutti i record del mondo.

L’evento è in programma a Napoli, con il patrocinio del Comune e vi parteciperanno anche gli ispettori del Guinnes dei primati. Un forno gigante è appositamente stato allestito per l’occasione e, per realizzarlo, sono stati reclutati esperti nella realizzazione di forni per pizze.

La sfogliatella più grande al mondo, le pasticcerie di Ferrieri

L’evento si terrà proprio in piazza Garibaldi, dove le due pasticcerie (con servizio di caffetteria) di Ferrieri, Cuori di sfogliatelle, preparano ogni giorno con passione questo dolce della tradizione napoletana. La sfogliatella di casa Ferrieri è molto particolare e ha rinnovato la rinnovato la classica versione della sfogliatella riccia. Viene infatti proposta con un gusto più neutro e meno forte e, soprattutto viene proposta sia col classico ripieno a base di pasta di semola, ricotta e canditi, sia con farciture dai gusti nuovi come pistacchio, noci, dai frutti di bosco alle mandorle, cocco alla mela…

Ce n’è per tutti i gusti, insomma. Comprese le sfogliatelle rustiche con ripieni salati ai gusti più svariati: friarielli e salsiccia, noci e pesto, melanzane e provola, pomodoro e basilico, e ancora alla genovese, al ragù, alle scarole…

Tradizione e innovazione si incontrano per andare in contro alle nuove esigenze della clientela, senza trascurare mai le richieste più particolari come le sfogliatelle vegane o senza glutine. Le varianti più particolari?

  • Le sfogliatelle Borboniche: con la sfoglia che racchiude la ricotta siciliana e il babà napoletano, nei tre gusti cioccolato, arancia e pistacchio,
  • Il Konosfoglia: dove un cono di sfogliatella viene servito con gelato al gusto sfogliatella. Potrà poi essere guarnito con cinque varianti di creme (pistacchio, cioccolato bianco, gianduia, nocciola, cocco) e 10 tipi di granelle.

Possiamo proprio affermare che oggi a Napoli non si festeggia solo la sfogliatella più grande al mondo ma il gusto e la passione per la pasticceria e caffetteria.

La sfogliatella più grande al mondo

 

 

ULTIME DAL BLOG

10Ago 2019
Sangria

La sangria è la bevanda spagnola per antonomasia, il cui nome deriva dal termine spagnolo “sangre” (“sangue”), dovuto al colore rosso rubino anche se esiste una Sangria meno “sanguigna”, chiamata Sangria Blanca a base di spumante o vino bianco molto diffusa in Catalogna. Una bevanda tipicamente estiva, rinfrescante a base di vino, spezie e frutta […]

09Ago 2019
Atomik

Atomik la vodka prodotta nella zona di esclusione di Chernobyl, il primo prodotto di consumo proveniente dall’area abbandonata attorno alla centrale nucleare danneggiata. “La nostra idea era di usare la segale per creare uno spirito”, dice il professor Jim Smith a capo di un team di ricercatori dell’Università inglese di Portsmouth, nel Regno Unito, che […]

07Ago 2019
Robot Barman

Robot Barman: fantascienza o realtà? I Robot sostituiranno i tradizionali baristi, barman e barlady in carne ossa dietro al bancone? Chi lo sa, ma sicuramente un po’ di inquietudine per il futuro la mettono. Nel 2016 i Robot Barman avevano fatto la loro apparizione a bordo delle navi della flotta Royal Caribbean International. B1-0 e […]

19Lug 2019
sex on the beach

Ricetta 4 cl | 1 1/4 oz vodka 2 cl | 3/4 oz Peach Schnapps o Peach Tree (liquore alla pesca) 6 cl | 2 oz succo d’arancia Top succo di cranberry Preparazione Versare la vodka, il Peach Schnapps o Peach Tree e il succo di arancia nello shaker. Aggiungere ghiaccio e shakerare per 8/10 […]

16Lug 2019
throwing

Il throwing è una tecnica di miscelazione che negli ultimi anni ha trovato larghi consensi tra i bartender di tutto il mondo, ma che ha origini molto antiche. Le popolazioni asiatiche la utilizzavano e la utilizzano ancora oggi per raffreddare il tè caldo. Anche in Spagna, questa tecnica era conosciuta ed utilizzata nel rituale del […]

12Lug 2019
boulevardier

Ricetta 1/3 | 3 cl | 1 oz bourbon whiskey 1/3 | 3 cl | 1 oz bitter Campari 1/3 | 3 cl | 1 oz vermouth rosso Guarnizione: scorza di aarancia Preparazione Versare tutti gli ingredienti nel mixing glass, precedentemente raffreddato. Aggiungere ghiaccio e mescolare per circa 10 secondi. Filtrare il contenuto del mixing […]

09Lug 2019
Varianti intriganti dello Spritz

Varianti intriganti dello Spritz Lo Spritz è senza dubbio il cocktail aperitivo italiano per antonomasia, facile da preparare e facile da bere. Si versano all’interno del calice da vino pieno di ghiaccio , Aperol o Campari , prosecco, una spruzzata di acqua gassata e il gioco è fatto!  Il nome Spritz, di origine austriaca, deriva infatti dal verbo “spritzen” che […]

05Lug 2019
Jim Beam

Jim Beam: in fiamme 45.000 barili di bourbon! Negli Stati Uniti e più precisamente a Versailles, nel Kentucky, un incendio ha distrutto un enorme magazzino di Jim Beam, mandando in fiamme 45.000 barili di bourbon. L’incendio è scoppiato intorno alle 23:30 locali di martedì 2 luglio. Chi o cosa possa aver provocato l’incendio è ancora […]

02Lug 2019
Sazerac

SAZERAC Ricetta 1 ¾ oz | 5 cl | Cognac ¾ oz | 2 cl | Assenzio 1 | Zolletta di zucchero 1 dashes | Peychaud’s Bitters Preparazione Riempire un tumbler basso di ghiaccio. In un mixing glass mettere la zolletta di zucchero bagnata di Peychaud’s Bitters, il Cognac e sciogliere tutto con il pestello. […]

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

Scroll Up

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi