Il Buckingham Palace Dry Gin

La Regina Elisabetta ha fatto centro un’altra volta mettendo in commercio il Buckingham Palace Gin. Il Gin & tonic è il cocktail inglese per eccellenza.

L’origine di questo cocktail risale ai tempi del dominio britannico in India e si deve al medico scozzese George Cleghorn. Stava studiando gli effetti della chinina sulla malaria, da qui l’idea di rendere più piacevole il distillato di ginepro con l’aggiunta di zucchero e lime.

Cerchi Lavoro? Diventa un Barman Professionista

Scuola Accreditata dalla Regione Lazio. Corso Barman & Barlady Certificato. Attestato Riconosciuto. Inserimento nel Mondo del Lavoro al Termine del Corso. Iscriviti Subito e Risparmi 200€.

Ed è proprio studiando la storia che possiamo apprendere quanto i reali facciano tendenza. Ecco dunque che hanno pensato bene di sfruttare questa loro caratteristica per guadagnare qualcosa. Si sa, anche i reali hanno conti da pagare!

Se anche tu sei alla ricerca di uno spirit degno di un re o, meglio, di una regina, devi sapere che Buckingham Palace ha prodotto un gin con 12 ingredienti raccolti a mano direttamente dai giardini del palazzo londinese.

Nasce così il gin preferito dalla Regina Madre, realizzato con 12 erbe che crescono nel giardino di Buckingham Palace. I pettegolezzi di corte ci dicono che Sua Maestà, alla veneranda età di 94 anni, non abbia mai rinunciato a sorseggiare ogni giorno un bicchiere di Dubonnet, un cocktail a base di gin. Viene messo in vendita ed i proventi serviranno a scongiurare la rovina delle residenze reali. Sembra infatti che persino le casse della Casa Reale d’Inghilterra avrebbero risentito della crisi legata alla pandemia. 

Il Gin della Regina Elisabetta

Buckingham Palace mette in vendita il gin preferito dalla famiglia reale: quello che la regina Madre beveva ogni giorno come aperitivo e che ancora oggi la Regina Elisabetta si dedica alle 12 per preparare il suo cocktail preferito (il Dubonnet) e usa spesso, diluito in acqua, per far brillare i suoi diamanti. Un gin bevuto da generazioni di re e regine che non manca mai durante gli eventi ufficiali, in un certo senso è «fatto in casa» dato che si produce con un mix di erbe che crescono nel giardino della loro residenza ufficiale.

Il Buckingham Palace Dry Gin ha sentori di verbena, limone, bacche di biancospino, alloro e gelso, tutte piante coltivate nei 16 ettari di tenuta reale, fra 250 tipi di fiori selvatici. E la vendita, a 40 sterline la bottiglia da 70 cl, finanzia il Royal Collection Trust, in grave crisi a causa del coronavirus, tanto da aver annunciato il licenziamento dei dipendenti così come dei guardiani della Torre di Londra, mettendo a rischio una tradizione lunga 700 anni. 

regina Elisabetta e gin

Il Buckingham Palace Dry Gin

Il primo lotto di Buckingham Palace Gin è andato esaurito in poche ore dal lancio. Il prossimo è atteso per il 16 ottobre ma è già in prevendita. Non è propriamente un gin popolare; è infatti stato messo in vendita nei negozi di souvenir delle residenze reali e sullo shop on line del Royal Collection Trust. Il prezzo? 40 sterline a bottiglia (circa 45 euro). La regina Elisabetta, si sa, è una nota intenditrice di gin e si dice che questo sia il suo preferito. I bartender di corte consigliano di «rinfrescarsi con un bicchiere modello tumbler pieno di ghiaccio con mezza parte di gin e mezza di tonica, guarnita con una fetta di limone».

Gli esperti di spirits inglesi intanto si dividono: il Times dice che è un gin molto delicato ed elegante, mentre il Telegraph lo boccia perché si sentono troppo le erbe, ma suggerisce di berlo comunque per spirito patriottico.

Cerchi Lavoro? Diventa un Barman Professionista

Scuola Accreditata dalla Regione Lazio. Corso Barman & Barlady Certificato. Attestato Riconosciuto. Inserimento nel Mondo del Lavoro al Termine del Corso. Iscriviti Subito e Risparmi 200€.

ULTIME DAL BLOG

Birra in un pub

“Birra finita in Gran Bretagna?” A quanto pare, dopo il lockdownd tutti si sono riversati nei pub con tanta voglia di dimenticare la crisi e, ancor più, di bersi una bella birra. La crescente richiesta di birra e di alcolici ha però messo in seria difficoltà molti locali che, a quanto pare, non riescono a […]

Chapter Roma bar

Chapter Roma ha un nuovo bar manager: è Joy Napolitano. Ma di che locale si tratta esattamente? Come viene spiegato sul loro sito si tratta di: “Un po’ salad bar, un po’ coffee shop. Un po’ juice bar, ma anche mercato e grocery store, tutto in un posto solo.Sano, veloce, unico e accogliente.Mangia da noi, […]

amaro Jefferson Calabria

La Calabria ci regala il migliore amaro al mondo. Si chiama Amaro Jefferson, soprannominato “Amaro Importante” dai tanti appassionati, e sta davvero conquistato la stima e l’apprezzamento di sempre più persone. Un successo che non fa altro che confermare una lunga tradizione fatta di tanta passione e meravigliose materie prime. La Calabria è meritatamente sempre di […]

L'uomo può vivere bevendo solo birra

L’uomo può vivere bevendo solo birra? C’è chi la ama a tal punto che berrebbe di birra, ma è possibile? La scienza ci risponde. Martin Lutero diceva: Lavorare Viaggiando o Viaggiare Lavorando? Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo! Corsi Barman & Barlady Certificati. Attestato Riconosciuto. Iscriviti Subito e Risparmi 200€. Scopri […]

calorie birra

Calorie birra: Boris Jhonson e la sua proposta controversa. Proprio così il pramier britannico famoso per le sue uscite spesso controtendenza ne ha inventata un’altra: vorrebbe combattere l’obesità obbligando i pub ad indicare le calorie della birra su ogni bicchiere. Calorie birra per combattere l’obesità Il governo britannico, per incentivare la ripresa post COVID, sembra […]

Antico di Luxardo

Antico: il Vermouth interpretato da Luxardo nel suo bicentenario. Stile classico, gusto contemporaneo… Ecco l’alternativa al vermouth rosso! Luxardo presenta Antico Fondata da Girolamo Luxardo nel 1821 a Zara sulle coste della Dalmazia. Si dice che dietro un grande uomo ci sia sempre una grande donna. E anche in questo caso tutto parte da una […]

Birra Menabrea edizione limitata

Birra Menabrea: un omaggio a 12 città d’arte italiane. Menabrea è un’antica marca di birra che viene prodotta dalla omonima azienda la cui sede storica e il birrificio sono localizzati a Biella, in Piemonte. Il più antico birrificio italiano fa un omaggio d’artista alle più belle città d’arte con una nuova collezione di Birra Menabrea […]

Cedrata Tassoni

La birra Ceres acquisterà le Cedrate Tassoni? Royal Unibrew, la multinazionale della birra Ceres, potrebbe infatti acquisire l’azienda bresciana di cedrate Tassoni. Ci riuscirà? Si perché, secondo indiscrezioni piuttosto credibili, sarebbe solamente una delle quattro pretendenti ad aver fatto un’offerta. La birra Ceres in lizza per acquistare le Cedrate Tassoni I potenziali acquirenti della Cedral Tassoni, l’azienda […]

Inviaci una mail
+39 06 66410497
WhatsApp +39 339 2123387
WhatsApp Chat
Orari di Ufficio: 09.00 - 13.30
Invia via WhatsApp

Contact Form