Hortus Artisan London Dry Gin Lidl

Il gin del Lidl batte i rivali più famosi in un blind taste test. In questi giorni si parla tantissimo delle scarpe del Lidl, ma la catena di supermercati low cost non è nuova a grossi successi di marketing.

Il gin è senza dubbio il super alcolico del momento, non c’è un bar che si rispetti che non offra il suo gin tonic corredato da serissima carta dei gin tra cui scegliere. Ma, con tanti gin a disposizione, come stabilire quale sia il migliore per fare un ottimo gin tonic?

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo

Corso Professionale Certificato. Attestato Riconosciuto. Scuola Accreditata dalla Regione Lazio. Iscriviti Subito e Risparmi 200€.

L’Independent racconta che in Inghilterra l’associazione Good Housekeeping Insitute ha deciso di condurre una ricerca per classificare i gin migliori in vendita nei diversi negozi londinesi. Per scovare i migliori gin ha organizzato un blind taste test in modo da stabilire se valesse o meno la pena spendere tanto per poter bere un buon gin. La ricerca si è svolta in Inghilterra e durante il test si sono analizzati una selezione di diversi gin che è possibile trovare nei supermarket di Londra.

Il Gin del Lidl in competizione

I più scettici (o più snob) faticheranno a crederci, ma il gin del Lidl ha ottenuto un punteggio di tutto rispetto in un serissimo blind taste test, eseguito nel Regno Unito dal Good Housekeeping Institute. Giusto per fare un paragone con l’Italia in modo da capirci un po’ di più, si tratta di una sorta di Altroconsumo inglese, ma di proprietà della casa editrice Hearst, la stessa di Elle e Cosmopolitan.

Il test ambiva a creare un vero e proprio ranking inglese dei migliori London Dry Gin commerciali. A partecipare al test ben 21 gin scelti in una gamma di prezzo compresa tra le 34 e le 9,97 sterline.

Tra i gin in competizione anche l’Hortus Artisan London Dry Gin che viene venduto da Lidl, la famosa catena low cost di origine tedesca presente anche in Italia, per 15,99 sterline.

Hortus Artisan London Dry Gin

Hortus Artisan London Dry Gin non ha vinto la competizione, ma è sorprendentemente riuscito a conquistarsi un più che onorevole settimo posto su 21, con un impressionante punteggio di 77 su 100.

Andando oltre i numeri, ciò che ha colpito tutti sono stati i positivi commenti dei giudici! Gli assaggiatori hanno infatti affermato cose come “smooth texture” (liscio al palato) e “herby aromas” (aromi erbacei), apprezzando non poco il gin economico.

Giusto per fare un paragone, il gin del Lidl si è classificato a pari merito con il Beefeater e solo un punto in meno del Bombay Sapphire! Addirittura parecchio più in alto dei più famosi Gordon’s (74 punti), Sipsmith (73) e Bloom, che si è piazzato penultimo in classifica con 68 punti.

Nel confronto il gin del Lidl ha superato anche i suoi più diretti rivali: i gin brandizzati da altri supermercati che però, particolare non da poco, sono ritenuti più rinomati e vendono a prezzi decisamente meno popolari del Lidl.

Parliamo comunque di gin molto popolari e venduti come il No 02 Zest di Marks & Spencer, venduto a 26 sterline, il Tesco Finest London Dry Gin, acquistabile a 17 sterline, e il più economico Asda Extra Special Triple Distilled Premium Gin, che con 16 sterline si avvicina di più al prezzo dell’Hortus.

I gin vincitori della competizione

  • Terzo classificato, con 81 punti, East London Liquor Company London Dry Gin, grazie alle sue note calde e suadenti, floreali e speziate, con un prezzo di vendita di ben 30 sterline.
  • Al secondo posto troviamo invece, con 83 punti il gin Drury 173 Craft, realizzato in esclusiva per un’altra catena di supermercati molto popolare nel Regno Unito, la Sainsbury’s e venduto per 20 sterline.
  • Il vincitore assoluto della competizione ha preso 84 punti, ed è l’Opihr Oriental Spiced London Dry Gin. Ha conquistato il panel di assaggiatori con le sue note “dolci note speziate”, cardamomo in primis. Il suggerimento degli assaggiatori, che dicono di essersi innamorati di questo gin, è di prepararsi un eccellente Martini, con un tocco di arancia.

Cerchi Lavoro? Diventa un Barman Professionista

Scuola Accreditata dalla Regione Lazio. Corso Barman & Barlady Certificato. Attestato Riconosciuto. Inserimento nel Mondo del Lavoro al Termine del Corso. Iscriviti Subito e Risparmi 200€.

ULTIME DAL BLOG

Birra in un pub

“Birra finita in Gran Bretagna?” A quanto pare, dopo il lockdownd tutti si sono riversati nei pub con tanta voglia di dimenticare la crisi e, ancor più, di bersi una bella birra. La crescente richiesta di birra e di alcolici ha però messo in seria difficoltà molti locali che, a quanto pare, non riescono a […]

Chapter Roma bar

Chapter Roma ha un nuovo bar manager: è Joy Napolitano. Ma di che locale si tratta esattamente? Come viene spiegato sul loro sito si tratta di: “Un po’ salad bar, un po’ coffee shop. Un po’ juice bar, ma anche mercato e grocery store, tutto in un posto solo.Sano, veloce, unico e accogliente.Mangia da noi, […]

amaro Jefferson Calabria

La Calabria ci regala il migliore amaro al mondo. Si chiama Amaro Jefferson, soprannominato “Amaro Importante” dai tanti appassionati, e sta davvero conquistato la stima e l’apprezzamento di sempre più persone. Un successo che non fa altro che confermare una lunga tradizione fatta di tanta passione e meravigliose materie prime. La Calabria è meritatamente sempre di […]

L'uomo può vivere bevendo solo birra

L’uomo può vivere bevendo solo birra? C’è chi la ama a tal punto che berrebbe di birra, ma è possibile? La scienza ci risponde. Martin Lutero diceva: Lavorare Viaggiando o Viaggiare Lavorando? Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo! Corsi Barman & Barlady Certificati. Attestato Riconosciuto. Iscriviti Subito e Risparmi 200€. Scopri […]

calorie birra

Calorie birra: Boris Jhonson e la sua proposta controversa. Proprio così il pramier britannico famoso per le sue uscite spesso controtendenza ne ha inventata un’altra: vorrebbe combattere l’obesità obbligando i pub ad indicare le calorie della birra su ogni bicchiere. Calorie birra per combattere l’obesità Il governo britannico, per incentivare la ripresa post COVID, sembra […]

Antico di Luxardo

Antico: il Vermouth interpretato da Luxardo nel suo bicentenario. Stile classico, gusto contemporaneo… Ecco l’alternativa al vermouth rosso! Luxardo presenta Antico Fondata da Girolamo Luxardo nel 1821 a Zara sulle coste della Dalmazia. Si dice che dietro un grande uomo ci sia sempre una grande donna. E anche in questo caso tutto parte da una […]

Birra Menabrea edizione limitata

Birra Menabrea: un omaggio a 12 città d’arte italiane. Menabrea è un’antica marca di birra che viene prodotta dalla omonima azienda la cui sede storica e il birrificio sono localizzati a Biella, in Piemonte. Il più antico birrificio italiano fa un omaggio d’artista alle più belle città d’arte con una nuova collezione di Birra Menabrea […]

Cedrata Tassoni

La birra Ceres acquisterà le Cedrate Tassoni? Royal Unibrew, la multinazionale della birra Ceres, potrebbe infatti acquisire l’azienda bresciana di cedrate Tassoni. Ci riuscirà? Si perché, secondo indiscrezioni piuttosto credibili, sarebbe solamente una delle quattro pretendenti ad aver fatto un’offerta. La birra Ceres in lizza per acquistare le Cedrate Tassoni I potenziali acquirenti della Cedral Tassoni, l’azienda […]

Inviaci una mail
+39 06 66410497
WhatsApp +39 339 2123387
WhatsApp Chat
Orari di Ufficio: 09.00 - 13.30
Invia via WhatsApp

Contact Form