House Bartending

House Bartending, impazza la moda dei cocktail preparati a casa! Lanciata dalle celebrities  Gwyneth Paltrow e Justine Timberlake, la moda legata al mondo della mixability è finalmente arrivata anche in Italia! Sono sempre più le persone che vogliono cimentarsi nella preparazione dei cocktail a casa propria.

Non si tratta di una moda passeggera ma di un trend in crescita. L’osservatorio Sanbitter Aperitivo Cool Hunting sulle nuove tendenze in materia di drink e mixability ha condotto un’indagine intervistando 1.500 italiani tra i 20 e i 55 anni. Ciò che è emerso è molto interessante: un italiano su 2 desidera cimentarsi nella preparazione del cocktail preferito. Il 46% lo fa perché costa meno rispetto al consumo in un locale, mentre uno su 3 vuole scegliere da sé le quantità d’alcol da utilizzare, infine, uno su 4, vuole prepararlo perché desidera privilegiare la scelta di ingredienti di prima qualità, in particolare per quanto riguarda la selezione della frutta esotica.

Così, se fino a pochi anni fa passare le serate a casa era considerato out, oggi è considerato una tendenza da seguire!
Come succede quasi sempre sono i più giovani i primi a lasciarsi conquistare dalle nuove mode. Ecco dunque che i millennials sembrano trovarla irresistibile e sono sempre di più quelli che amano cimentarsi nella preparazione del loro cocktail preferito tra le mura domestiche miscelando sapientemente bibite alcoliche e analcoliche, frutta esotica, erbe aromatiche e ghiaccio. Bartender in erba!

House Bartending

House Bartending anche in TV

Non è un caso se anche la barman acrobatico produzione originale ideata e prodotta da Level33 e AB Normal per Sky Uno HD punta sull’home bartending. Bruno Vanzan sarà infatti il protagonista (da lunedì 22 agosto) di “Cocktail House“. Considerato ormai una star e seguito da migliaia di followers,  Vanzan svelerà sul piccolo schermo i segreti fondamentali per creare cocktail perfetti tra le mura domestiche, mixando strumenti professionali e casalinghi.

Nel preparare un cocktail insieme ai propri amici come un vero bartender, il 57% degli italiani vuole divertirsi ad agitare lo shaker, anche improvvisando voli acrobatici come un bartender professionista; il 34% preferisce dedicarsi alla preparazione della giusta quantità di ghiaccio o a pestare il lime ed eventuali altre erbe aromatiche da aggiungere al drink. Uno su 4, invece, vuole dedicarsi al taglio della frutta fresca, oppure a girare vorticosamente il barspoon per mescolare gli ingredienti dei cocktail pestati, come i classici estivi caipiroska e caipirinha, che non vanno shakerati.

House Bartending: una moda che può diventare passione prima e un buon lavoro poi

“Trova un lavoro che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita”

Lo disse Confucio, e credo davvero che avere una passione genuina per il proprio lavoro sia il modo migliore per riuscire a dare il massimo sentendosi sempre motivati.

Il consiglio è dunque quello di buttarvi! Provate, sperimentate, offrite ad amici e parenti. E se vi accorgete di essere bravi e divertirvi al contempo? Le cose potrebbero farsi serie e portarvi a rendere quella che è nata come una passione, un lavoro stimolante e remunerativo. Come? L’House Bartending vi entusiasma? Parti da un corso serio e certificato e conquista il mondo.

House Bartending

 

 

ULTIME DAL BLOG

17Giu 2019
Quinta da Pacheca

Vacanze alternative? Ecco la soluzione che fa per voi! Non avete ancora prenotato per le vacanze estive e siete alla ricerca di qualcosa alternativo? Dormire in una grande botte di vino, circondato da un vigneto potrebbe essere la soluzione che fa per voi. Tra le rinomate colline del prosecco, a Vittorio Veneto, a pochi chilometri […]

15Giu 2019
midori

Midori…o si odia o si ama! Nell’era della mixology, per un bartender avere una bottiglia di Midori nella bottigliera alle proprie spalle o nello speed rack, non è sicuramente motivo di vanto. Un segno indelebile degli anni ’80 e ’90 quando i cocktail avevano e colori sgargianti! Gli stessi anni in cui Tom Cruise interpretava, […]

12Giu 2019
pub per nudisti

Pub per nudisti? Bere una birra completamente nudi e vivere un’esperienza fuori dal comune? A Londra è possibile. Il The Coach and Horses uno dei più antichi pub di Londra ha ottenuto la licenza per il nudismo ed ora entrando nel locale, si potranno togliere tutti i vestiti, senza limitarsi solo al cappotto… Lo stravagante proprietario […]

10Giu 2019
bio-bottle

Bio Bottle Sant’Anna è la prima bottiglia al mondo prodotta con PLA, un particolare polimero che si ricava dalla fermentazione degli zuccheri contenuti nelle piante, biodegradabile al 100%, che in soli 80 giorni torna semplicemente a far parte della natura, come certifica la conformità alla norma EN13432. Inoltre questa innovativa bioplastica ottenuta da materie prime […]

06Giu 2019
anni 90

Anni 90: i cocktail che hanno segnato un’epoca. Oggigiorno, viviamo in un particolare momento storico segnato dall’avvento della mixology, dove molto spesso il cliente ne sa più del bartender e giustamente si lamenta se non c’è la giusta dose di ogni ingrediente nel cocktail. Facciamo i “fighi” chiedendo un Moscow Mule con lo zenzero fresco, […]

03Giu 2019
mipig cafè

Mipig Cafè: a Tokyo, il tè e il caffè si sorseggia coccolando piccoli maialini. Una volta c’erano i neko cafè, ovvero i locali all’interno dei quali i gatti potevano scorrazzare liberamente e prendersi le coccole dei clienti. Questa moda, divenuta famosa anche in Europa, era stata lanciata in Giappone che attualmente pullula di bar in […]

01Giu 2019

Canù è la prima cannuccia di pasta biologica, senza glutine, fatta di mais e riso, biodegradabile e soprattutto commestibile. Dal 2021, finalmente, la plastica monouso non esisterà più e molte aziende stanno lavorando per trovare soluzioni alternative. A concepire una soluzione alternativa per le cannucce ci ha pensato la Cooperativa Campo, azienda di Fossombrone nelle Marche nata nel […]

28Mag 2019
Sea-Breeze

Sea Breeze, un cocktail estivo, un long drink leggero a base di vodka, succo di cranberry e pompelmo fresco, facile da preparare e da bere. Ricetta 4 cl | 1 ¼ oz vodka 9 cl | 3 oz succo di cranberry 3 cl | 1 oz succo di pompelmo Preparazione Versare gli ingredienti in un […]

24Mag 2019
Jägermeister Slayer

Jägermeister Slayer la limited edition per celebrare l’ultimo tour della band statunitense. Jägermeister lancia una bottiglia in edizione limitata in onore degli Slayer per il loro ultimo tour e della loro prossima esibizione al Download Festival UK, il 16 giugno. Il liquore amaro tedesco, nasce dall’infusione di 56 varietà di pregiate erbe, radici, frutti e […]

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

Scroll Up

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi