Guarda i video dei migliori flair bartender per scoprire il loro segreto

Flair Bartender

Diventare flair bartender è il tuo sogno? Fare acrobazie, preparare in modo creativo ed emozionante fantastici cocktail, offrire intrattenimento e un sorso di buon umore… Il flair bartending, chiamato comunemente flair, è tutto questo e molto di più!

In gergo specialistico si può definire come l’insieme delle tecniche acrobatiche nella preparazione di cocktail utilizzate dalla figura del barman.

In gergo commerciale potremmo dire che si sfrutta la tecnica dimostrativa di vendita per coinvolgere l’acquirente ed incentivarlo all’acquisto. Un po’ la stessa base psicologica utilizzata dalle televendite che ti mostrano quante cose meravigliose puoi fare col loro prodotto.

Ma, tecnica o commercio a parte, il flair  bartender  è qualcosa che racchiude molto altro. Riesce a catturare l’attenzione, predisporre la clientela al giusto stato d’animo, coinvolgere tutti quanti facendoli sentire parte stessa della performance.

Flair in inglese significa fiuto, attitudine, inventiva. Ecco perché eseguire il flair richiede una buonissima tecnica di base a cui aggiungere, in seguito, un tocco personale.

Flair Bartender

Preparare cocktail in modo spettacolare, versando contemporaneamente più liquori o tenendo più bottiglie con una sola mano facendole ruotare per aria, non deve essere un insieme di movimenti confusi. Ci sono precise tecniche che possono essere viste come le note base con cui comporre una melodia. Si dice che suonare sia una questione di matematica, ma poi ci si deve mettere il cuore. Ed il flair bartender può essere equiparato ad una bellissima melodia con infinite variazioni sul tema. E’ sicuramente un valore aggiunto alla indispensabile capacità di preparare ottimi cocktail.

Guarda i video di alcuni dei migliori flair bartender

Quando una professione è anche un po’ arte, trarre ispirazione dai migliori è quasi d’obbligo. Ma cosa rende davvero bravo un flair bartender? Sicuramente la tecnica! Ma, volendo approfondire, la passione ed il riuscire a personalizzare le proprie performance. Un bartender è prima di tutto un preparatore di cocktail, non si tratta di uno sport fine a se stesso. Ma, in questo caso, la ‘confezione’ riveste la stessa importanza del ‘contenuto’. Studia, allenati e mettici tutto te stesso. Questo è l’unico vero segreto.

Uno dei migliori in assoluto è l’ucraino Alexander Shtifanov. Così bravo da fare performance anche in TV. Ha infatti partecipato al Ukraine’s Got Talent

Uno dei più veloci? Sicuramente Flyppy Morris 

Vuoi un esempio di eleganza? Prova a guardare questo video, ti sarà d’ispirazione

Il più originale? Sicuramente il Bruce Lee dei bartender.

Non starà bene nella sua tuta tanto quanto Uma Thurman ma sicuramente ha trovato un modo per farsi ricordare.

Se sogni anche tu di diventare flair bartender il consiglio è quello di seguire un buon corso che ti consenta di arrivare a padroneggiare le tecniche base. La FPU Academy ti propone corsi con diversi livelli in modo da andare incontro alle esigenze ed ai livelli di preparazione di ognuno. Trovi tutte le informazioni sui corsi Flair qui. Che tu voglia imparare i movimenti acrobatici senza per questo perdere la funzionalità del servizio e ritardare i tempi di consegna o che voglia punti all’intrattenimento o alle competizioni la FPU Academy ha il corso adatto a te.

ULTIME DAL BLOG

10Ago 2019
Sangria

La sangria è la bevanda spagnola per antonomasia, il cui nome deriva dal termine spagnolo “sangre” (“sangue”), dovuto al colore rosso rubino anche se esiste una Sangria meno “sanguigna”, chiamata Sangria Blanca a base di spumante o vino bianco molto diffusa in Catalogna. Una bevanda tipicamente estiva, rinfrescante a base di vino, spezie e frutta […]

09Ago 2019
Atomik

Atomik la vodka prodotta nella zona di esclusione di Chernobyl, il primo prodotto di consumo proveniente dall’area abbandonata attorno alla centrale nucleare danneggiata. “La nostra idea era di usare la segale per creare uno spirito”, dice il professor Jim Smith a capo di un team di ricercatori dell’Università inglese di Portsmouth, nel Regno Unito, che […]

07Ago 2019
Robot Barman

Robot Barman: fantascienza o realtà? I Robot sostituiranno i tradizionali baristi, barman e barlady in carne ossa dietro al bancone? Chi lo sa, ma sicuramente un po’ di inquietudine per il futuro la mettono. Nel 2016 i Robot Barman avevano fatto la loro apparizione a bordo delle navi della flotta Royal Caribbean International. B1-0 e […]

19Lug 2019
sex on the beach

Ricetta 4 cl | 1 1/4 oz vodka 2 cl | 3/4 oz Peach Schnapps o Peach Tree (liquore alla pesca) 6 cl | 2 oz succo d’arancia Top succo di cranberry Preparazione Versare la vodka, il Peach Schnapps o Peach Tree e il succo di arancia nello shaker. Aggiungere ghiaccio e shakerare per 8/10 […]

16Lug 2019
throwing

Il throwing è una tecnica di miscelazione che negli ultimi anni ha trovato larghi consensi tra i bartender di tutto il mondo, ma che ha origini molto antiche. Le popolazioni asiatiche la utilizzavano e la utilizzano ancora oggi per raffreddare il tè caldo. Anche in Spagna, questa tecnica era conosciuta ed utilizzata nel rituale del […]

12Lug 2019
boulevardier

Ricetta 1/3 | 3 cl | 1 oz bourbon whiskey 1/3 | 3 cl | 1 oz bitter Campari 1/3 | 3 cl | 1 oz vermouth rosso Guarnizione: scorza di aarancia Preparazione Versare tutti gli ingredienti nel mixing glass, precedentemente raffreddato. Aggiungere ghiaccio e mescolare per circa 10 secondi. Filtrare il contenuto del mixing […]

09Lug 2019
Varianti intriganti dello Spritz

Varianti intriganti dello Spritz Lo Spritz è senza dubbio il cocktail aperitivo italiano per antonomasia, facile da preparare e facile da bere. Si versano all’interno del calice da vino pieno di ghiaccio , Aperol o Campari , prosecco, una spruzzata di acqua gassata e il gioco è fatto!  Il nome Spritz, di origine austriaca, deriva infatti dal verbo “spritzen” che […]

05Lug 2019
Jim Beam

Jim Beam: in fiamme 45.000 barili di bourbon! Negli Stati Uniti e più precisamente a Versailles, nel Kentucky, un incendio ha distrutto un enorme magazzino di Jim Beam, mandando in fiamme 45.000 barili di bourbon. L’incendio è scoppiato intorno alle 23:30 locali di martedì 2 luglio. Chi o cosa possa aver provocato l’incendio è ancora […]

02Lug 2019
Sazerac

SAZERAC Ricetta 1 ¾ oz | 5 cl | Cognac ¾ oz | 2 cl | Assenzio 1 | Zolletta di zucchero 1 dashes | Peychaud’s Bitters Preparazione Riempire un tumbler basso di ghiaccio. In un mixing glass mettere la zolletta di zucchero bagnata di Peychaud’s Bitters, il Cognac e sciogliere tutto con il pestello. […]

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

Scroll Up

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi