Espresso Martini: ricetta, preparazione e storia del cocktail

Espresso Martini

Espresso Martini

RICETTA:

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo

Corso Professionale Certificato. Attestato Riconosciuto. Scuola Accreditata dalla Regione Lazio.

  • 1 ¾ oz Vodka
  • ½ oz Kahlua
  • ½ oz Sciroppo di zucchero
  • 1 Espresso ristretto

PREPARAZIONE:
Versare gli ingredienti nello shaker con ghiaccio.
Shakerare vigorosamente e versare in coppetta da cocktail.

STORIA:
Il cocktail che oggi conosciamo come originariamente era stato battezzato come Vodka Espresso da Dick Bradsell che ha raccontato di averlo preparato per la prima volta per una cliente che gli aveva chiesto: «Puoi farmi qualcosa che mi faccia svegliare un po’ e che poi mi fotta il cervello?”

Nella ricetta originale c’era la vodka, lo sciroppo di zucchero, due tipi di liquore al caffè (Kahlua e Tia Maria) e un caffè espresso appena fatto.

Negli anni novanta, qualsiasi cocktail a base di vodka, servito in una coppa Martini era considerato un “Martini” e Dick Bradsell per assecondare questa tendenza ribattezzò il suo Vodka Espresso in Espresso Martini

Successivamente nel 1998 Dick ribattezzò nuovamente la sua creazione in “Pharmaceutical Stimulant” proponendola questa volta in versione “on the rocks” .

Come preparare un Espresso Martini in modo impeccabile? Di certo non è sufficiente leggere la ricetta su un libro o vedere un video su You Tube per riuscire a creare un drink perfetto, ma è indispensabile conoscere le materie prime, le attrezzature professionale e tecniche di preparazione dei vari cocktails.
Se vuoi approfondire le conoscenze sul mondo dei cocktail e sulla professione del barman e della barlady, FPU Barman Academy ente di formazione accreditato dalla Regione Lazio, propone un corso ad hoc: il corso da Barman e Barlady.

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo

Corso Professionale Certificato. Attestato Riconosciuto. Scuola Accreditata dalla Regione Lazio.

FacebookInstagramYouTube