Differenziare il proprio bar con piatti creativi: I benefici del corso di gastronomia

Gastronomia al bar

La gastronomia in un bar è una parte importante del servizio offerto e non andrebbe mai trascurata. Anzi, pensandoci bene l’offerta culinaria è proprio la parte che permette di differenziarsi maggiormante. Offrire piatti pensati appositamente per il target di riferimento e riuscire ad avere pietanze indicate anche per nicchie di consumatori (si pensi, ad esempio, a celiaci, vegani o intolleranti al lattosio) può davvero consentire al ristoratore di fidelizzare un buon numero di clienti.

L’offerta gastronomica presentata nei bar presenta alcune particolarità rispetto ad altri contesti culinari, in quanto si tratta spesso di ambienti più informali e orientati all’esperienza sociale. Ecco alcune caratteristiche specifiche della gastronomia nei bar:

Quali piatti offrire in un bar?

La gastronomia nei bar punta ad offrire un’esperienza piuttosto informale facile e veloce da consumare. Hanno inoltre una grande importanza la condivisione e la creatività che permettono di ricreare un ambiente accogliente e socievole che va oltre la semplice offerta di bevande.

Cosa offrire nel proprio bar? Contrariamente a quanto si crede la scelta è davvero ampia e può includere:

  • Finger food e piccoli piatti: Nei bar, è comune offrire porzioni più piccole e piatti da consumare con le mani. Il concetto di “finger food” è molto diffuso, facilitando la condivisione di cibo tra gli avventori.
  • Tapas e stuzzichini: In molte culture, i bar offrono una varietà di tapas o stuzzichini. Questi sono piatti piccoli, spesso pensati per essere consumati insieme a bevande come vino o birra. La diversità di sapori e la possibilità di assaporare diverse portate contribuiscono all’esperienza conviviale.
  • Bevande abbinate al cibo: La gastronomia nei bar spesso include la possibilità di abbinare specifiche bevande a determinati piatti. Ad esempio, birre artigianali, vini o cocktail possono essere consigliati in base al cibo scelto.
  • Cocktail e mixologia: I bar possono dedicarsi anche alla preparazione di cocktail artigianali. La mixologia diventa quindi parte integrante dell’esperienza gastronomica, con l’uso creativo di ingredienti e la presentazione accattivante dei drink.

Aspetti importanti della gastronomia nei bar

Oltre ai piatti considerati in senso stretto ci sono altri elementi che caratterizzano la gastronomia al bar, ecco i principali:

  • Atmosfera informale: A differenza di ristoranti formali, i bar solitamente offrono un’atmosfera più rilassata e informale. Il cibo è spesso concepito per essere condiviso tra amici o consumato in modo informale mentre si socializza.
  • Orari flessibili: Molti bar offrono menu gastronomici durante gran parte della giornata, adattandosi agli orari delle persone che desiderano consumare cibo in un ambiente informale.
  • Esperienza sociale: La gastronomia nei bar è spesso focalizzata sull’esperienza sociale. L’ambiente accogliente e la possibilità di condividere cibo contribuiscono a creare un’atmosfera di convivialità.
  • Innovazione e creatività: I bar possono sperimentare con nuove idee culinarie e presentazioni creative per attirare clienti. L’innovazione è spesso incoraggiata per offrire esperienze uniche e memorabili.

Per poter mettere in atto tutti questi elementi è fondamentale prepararsi con un corso gastronomia specifico per bar. Ma quali sono i benefici dati da un corso gastronomia?

I benefici di un corso di gastronomia?

Ci sono diversi motivi per cui potresti considerare l’idea di frequentare un corso di gastronomia. Ecco alcune ragioni:

  1. Passione per la cucina: Se hai una passione per la cucina e desideri approfondire le tue conoscenze e competenze culinarie, un corso di gastronomia può offrirti l’opportunità di imparare nuove tecniche, ricette e stili di cucina. Una volta acquisite le basi tecniche ti sarà facile adattare le tue capacità al tuo bar.
  2. Carriera eclettica: Se sei interessato a intraprendere una carriera nel settore della ristorazione, avere un corso di gastronomia alle spalle può fornirti le competenze pratiche e teoriche necessarie.
  3. Espansione delle competenze: Anche se non stai cercando di intraprendere una carriera culinaria, un corso di gastronomia può aiutarti a migliorare le tue abilità culinarie di base in modo da riuscire a preparare i migliori piatti per il tuo bar. Imparare nuove tecniche ti permetterà di cucinare in modo più creativo e soddisfacente permettendoti di differenziarti con un’offerta di qualità.
  4. Esplorare nuove cucine: I corsi di gastronomia spesso coprono una vasta gamma di cucine internazionali. Questo ti consente di esplorare e comprendere meglio le tradizioni culinarie di diverse culture, ampliando così il tuo repertorio culinario.
  5. Socializzazione: Partecipare a un corso di gastronomia può essere un’occasione per incontrare persone con interessi simili. La condivisione di esperienze culinarie può creare un ambiente sociale piacevole e favorire nuove amicizie.
  6. Salute e benessere: Imparare a cucinare cibi salutari e bilanciati può contribuire a rendere il tuo bar un punto di riferimento per tutti coloro che devono pranzare al bar per diversi giorni a settimana e non possono proprio limitarsi ad ‘un panino’. I corsi di gastronomia spesso includono lezioni sulla scelta degli ingredienti, la preparazione di pasti equilibrati e l’attenzione alla nutrizione.
  7. Sfida personale: Superare sfide culinarie e imparare nuove abilità può essere gratificante dal punto di vista personale. Prendere parte a un corso di gastronomia può offrirti la possibilità di metterti alla prova e raggiungere nuovi obiettivi.

In generale, un corso di gastronomia può essere un’esperienza divertente e educativa, che può arricchire la tua vita culinaria e offrirti nuove opportunità lavorative. Che tu voglia migliorare l’offerta gastronomica del tuo bar o implementare il tuo curriculum per trovare un lavoro migliore in un bar già ben avviato, il corso gastronomia è la base imprescindibile da cui partire.

FacebookInstagramYouTube