Decorazione cocktail, semplici regole da seguire e alcune facili idee da realizzare. Saper preparare un buon cocktail è fondamentale me è innegabile che sia altrettanto importante saperlo presentare al meglio. Alcuni drinks richiedono una decorazione ben precisa. Immancabile, ad esempio, la ciliegina per il Manhattan o un’oliva verde nel Martini Dry. Per altri, invece, basta seguire la fantasia.

Una decorazione accattivante è in grado di valorizzare anche il cocktail più semplice. vi permetterà di distinguervi ed invoglierà la clientela ad ordinarne ancora.

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo

Corso Professionale Certificato. Attestato Riconosciuto. Scuola Accreditata dalla Regione Lazio. Iscriviti Subito e Risparmi 200€.

Anche nel mondo della mixology, l’occhio vuole la sua parte. Non è difficile realizzare decorazioni belle ed accattivanti ma è fondamentale seguire poche e semplici regole per evitare improbabili e disastrose improvvisazioni.

Spesso, nell’errata credenza che basti preparare un cocktail buono da bere, l’aspetto decorativo viene trascurato. In alcuni bar, per fretta o scarsa cura, la decorazione è frettolosa e poco curata. In altri ancora, la decorazione è addirittura assente.

Perchè decorare un cocktail?

Decorare un cocktail non è solo un vezzo estetico ma una strategia di marketing fondamentale. Consente infatti di alzare il livello qualitativo ed economico del cocktail e, perchè no, di distinguersi dalla concorrenza. Non va poi trascurato il lato social! Ogni volta che un cocktail ben decorato viene fotografato e postato sui principali social, Instagram e Facebook per per primi, si riceve una pubblicità gratuita davvero molto efficace.

Decorazione cocktail, alcune regole base

Decorare un cocktail non è un’impresa impossibile! Nella realtà dei fatti tutto è lecito perchè lo stile segue il gusto e l’estro del bartender. E’ però importante trovare il modo di dosare bene le decorazioni che dovranno essere un abbellimento del tuo cocktail ma che non dovranno mai arrivare a sovrastarlo o rendere difficile la sua degustazione.

Molto importante è dunque la proporzionare tra la decorazione ed il bicchiere. Se troppo piccola potrebbe apparire inutile ma se troppo grande potrebbe distogliere l’attenzione dal cocktail che deve restare il protagonista principale.

Una regola fondamentale che è condivisa anche con gli impiattamenti in cucina, vuole che ogni decorazione debba essere sempre commestibile.

Bisogna essere realisti e trovare il giusto compromesso tra fantasia nella preparazione e praticità. La decorazione deve infatti essere facilmente riproducibile in poco tempo e non deve mai essere troppo costosa. Un trucco semplice ma efficace consiste nell’utilizzare la frutta ‘scartata’ dalla preparazione dei cocktail come le bucce degli agrumi o le foglie sempre molto decorative.

La decorazione deve far parte del cocktail e non essere una cosa a se stante. Spesso i cocktail vengono bevuti in piedi, mentre si conversa o cammina. E’ importante che sia stabile e non vada ad intralciare la degustazione del cocktail.

Video Decorazione cocktail

Guarda questi video per prendere spunto ed avere nuove idee per preparare decorazioni accattivanti ma facili da realizzare. La frutta resta sempre uno degli ingredienti base e non dovrebbe mai mancare!

 

 

Lavorare Viaggiando o Viaggiare Lavorando?

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo! Corsi Barman & Barlady Certificati. Attestato Riconosciuto. Iscriviti Subito e Risparmi 200€.

ULTIME DAL BLOG

Margarita day

Il 22 febbraio si è festeggiato l’International Margarita Day. Si tratta di una ricorrenza ideata dall’estimatore Todd McCalla per celebrare il drink messicano più famoso al mondo. Tequila day In un periodo un po’ grigio, ci voleva proprio una festa alcolica e solare! Ecco perché siamo particolarmente felici di festeggiare l’International Margarita Day. Una giornata […]

Behind ristorante a Londra

Behind: il ristorante di Andy Beynon stellato dopo soli 20 giorni. Lo chef Beynon batte tutti i record e riceve la tanto ambita stella Michelin a meno di un mese dall’apertura. Andy Beynon non è certo nuovo a riconoscimenti di prestigio avendo già lavorato per Jason Atherton, Claude Bosi e Phil Howard ma, dopo l’annuncio […]

Bottega 0: l'aperitivo a zero alcol

Bottega 0, arrivano le bollicine a zero alcol per chi ama l’aperitivo ma non vuole bere alcol. Che sia per motivi di salute, per scelte fitness o semplicemente perché non si ama il suo sapore, sono molti a non voler bere bevande alcoliche. Bottega presenta una nuova referenza pensata appositamente per chi non può, o […]

Panna cotta

Panna Cotta: Bottega lancia il liquore cremoso da bere a fine pasto. La linea di creme e liquori di Bottega si arricchisce con una nuova referenza che si caratterizza per la sua consistenza cremosa, il gusto dolce e delicato ed una gradazione del 15%. Un liquore ispirato al famoso dolce tanto apprezzato nella pasticceria italiana che […]

Barlady: una professione di successo

Barlady: quando è una donna dietro al bancone del bar. Ammettiamolo, fino a pochi anni fa, era davvero raro riuscire a vedere una donna dietro un bancone intenta a preparare cocktail. Negli ultimi tempi, però, stiamo assistendo a un vero e proprio movimento in controtendenza: sono sempre di più le donne che sono riuscite a primeggiare […]

corso barman a Roma

Corso barman 2021 a Roma, il percorso di studi che offre un’immediata opportunità di lavoro. Il Covid-19 ha influenzato, purtroppo negativamente, anche il mondo della scuola. Secondo un’indagine condotta da Save the Children sarebbero ben 34 mila gli adolescenti a rischio di abbandono scolastico. A causare il ritiro dai banchi di scuola, ci sarebbero le […]

Flor de Caña

Flor de Caña: 130 anni da festeggiare con un’edizione limitata. Non per tutti il 2020 è stato un anno terribile, sicuramente non per Flor de Caña! Il rum super premium del Nicaragua (distribuito in Italia da Velier), ha infatti festeggiato i suoi 130 anni con il lancio di Flor de Caña 130th Anniversary, un rum in edizione […]

Sprite

La Sprite è una bevanda analcolica di genere soft drink al gusto di limone, senza caffeina, prodotta dalla Coca-Cola Company. Si tratta di una gassosa proveniente dalla Germania, inizialmente chiamata Fanta Klare Zitrone (Fanta chiara al limone); in seguito, il marchio fu ridisegnato come “Sprite”. Come per tutti i prodotti della Coca-Cola Company, la composizione […]

Inviaci una mail
+39 06 66410497
WhatsApp +39 339 2123387
WhatsApp Chat
Orari di Ufficio: 09.00 - 13.30
Invia via WhatsApp

Contact Form