cocktail preparazione

Cocktail a casa, come preparare drink come un vero bartender per stupire i tuoi ospiti! L’home bartending è ormai una moda consolidata. Diventare un vero professionista del settore richiede un corso barman serio e professionale ma, ogni tanto, è possibile cimentarsi anche a casa.

Cocktail, dalla ricetta alla realizzazione

Per chi vuole sperimentare e cimentarsi nella preparazione di un buon cocktail il punto di partenza è reperire la ricetta. A proposito, ne trovi molte qui. Ma non basta! Se volete apparire come un vero barman professionista, l’ideale è imparare alcune nozioni di base. Cosa fare una volta che si ha la ricetta del cocktail e si sono recuperati tutti gli ingredienti?

Se vuoi fare bella figura devi saperti destreggiare nel vasto mondo del bartending! Essere un intenditore è il nuovo trand e non basta più il solito Spritz!

Categorie drink

Una delle prime cose da sapere è la suddivisione di tutti i drink in specifiche categorie. Tutti vengono infatti classificati con criteri diversi. E’ importante saper ordinare, o preparare, il cocktail giusto al momento giusto!

A seconda della quantità di contenuto alcolico avremo, ad esempio:

  • Long Drink, con capacità dai 13 ai 20 cl e contenuto analcolico superiore a quello alcolico
  • Medium Drink, dai 10 ai 13 cl e contenuto alcolico superiore a quello analcolico
  • Short Drink, fino a 7 cl e realizzati spesso con solo contenuto alcolico

A seconda della fascia oraria in cui vanno consumati avremo:

  • Pre Dinner, pensati per stimolare l’appetito e perfetti per l’aperitivo
    • Sparkling Cocktail, contengono vino frizzante ed hanno un basso tenore alcolico. Solitamente si servono come aperitivo
  • After Dinner, pensati con una funzione digestiva e da consumare dopo cena (anche se alcuni andrebbero consumati lontano dai pasti)
  • All Day cocktail, più dissetanti e leggeri, sono pensati per essere consumati in qualsiasi momento della giornata

Se seguiamo la classifica IBA tutti i cocktail vengono divisi in tre grandi categorie:

  • The Unforgettables, che, con le nuove norme, non potranno più uscire dalla categoria IBA
  • Contemporary Classic, ossia cocktail piuttosto recenti ma che ormai si sono affermati
  • New Era Drinks, che comprende tutti i cocktail di recente ideazione ma già divenuti piuttosto famosi

A seconda della preparazione dei cocktail, si dividono in:

  • Straight Up: Vengono versati, di solito in una coppetta, senza ghiaccio. Solitamente sono i drink più classici che non prevedono altri ingredienti o succhi.
  • On the rocks: Sono i drink serviti con ghiaccio
  • Shot: In questo caso abbiamo un singolo prodotto alcolico che viene servito in un bicchierino molto piccolo. Sono infatti pensati per essere bevuti tutti d’un fiato
  • Frozen: Sono drink che vengono serviti molto freddi e che contengono una grande quantità di ghiaccio. Molto spesso sono dolci e fruttati.
  • Pestati: Si tratta di drink caratterizzati dalla presenza di ghiaccio, aromi naturali e alcol
  • Layer: Sono drink  a strati composti da aromatizzanti e prodotti alcolici di diverse densità.

Ora che sai destreggiarti tra le nozioni base, saprai scegliere con sicurezza il cocktail perfetto per te e i tuoi ospiti. Ma, se vuoi saperne di più perchè la tua ambizione è diventare un vero bartender, un corso barman accreditato è la strada che fa per te!

ULTIME DAL BLOG

24Mag 2019
Jägermeister Slayer

Jägermeister Slayer la limited edition per celebrare l’ultimo tour della band statunitense. Jägermeister lancia una bottiglia in edizione limitata in onore degli Slayer per il loro ultimo tour e della loro prossima esibizione al Download Festival UK, il 16 giugno. Il liquore amaro tedesco, nasce dall’infusione di 56 varietà di pregiate erbe, radici, frutti e […]

20Mag 2019
quanti caffè devi bere in un solo giorno per morire

Quando si pronuncia la parola caffè, viene in mente subito l’Italia perchè è prorpio in Italia che il caffè, con l’espresso, ha trovato la sua massima e migliore espressione. Noi italiani siamo, da sempre, grandi consumatori di caffè, ma a quanto pare l’Italia non è il paese dove si beve più caffè nel mondo. Ecco […]

17Mag 2019
long island ice tea

Il Long Island Ice Tea era molto di moda nell’America degli anni 90 in piena epoca Grunge, soprattutto tra gli adolescenti, che grazie al colore simile a quello del da tè freddo, riuscivano ed eludere il divieto di bere bevande alcoliche. Ricetta ½ oz | 1,5 cl | Vodka ½ oz | 1,5 cl | […]

14Mag 2019
gin tonic

Bere Gin Tonic può aiutarti a bruciare calorie: alcuni studi lo dimostrano E chi l’avrebbe mai detto! Sembra incredibile dal momento che stiamo parlando di Gin Tonic e quindi di una bevanda alcolica, ma secondo gli scienziati gli effetti del gin sono ottimi per il metabolismo, naturalmente, se usato con cautela, senza abusarne. L’esperimento è […]

11Mag 2019
Spritz

Lo Spritz è senza dubbio il cocktail aperitivo italiano più amato, tuttavia le origini di questo cocktail sono piuttosto incerte. Alcuni affermano che risalga agli anni precedenti l’Unità d’Italia per opera dei soldati austriaci nel Triveneto, altri sostengono  che sia nato intorno al 1917 nelle zone intorno al Piave durante la Prima Guerra Mondiale. Il nome […]

06Mag 2019
cocktail aperitivi

Cocktail aperitivi, quali sono i più richiesti? L’aperitivo è un momento magico, irrinunciabile, da condividere con gli amici in qualsiasi stagione o periodo dell’anno. Bicchiere in mano, appetizer e tartine sorseggiando il drink preferito. Ma quali sono i cocktail aperitivi più richiesti? Scopriamolo! Lo Spritz è sicuramente un must per tutti gli amanti dei cocktail […]

02Mag 2019
bicchiere da birra

Bicchieri da birra: come scegliere i bicchieri adatti per la birra artigianale La birra è una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione di mosto a base di malto d’orzo, aromatizzata e amaricata con luppolo. Rientra sicuramente tra le bevande alcoliche più antiche e diffuse al mondo con tradizioni, regole di produzione, e di servizio, ben consolidate. Analizzando il mercato dell’Unione Europea scopriamo che sono attivi 8.490 […]

29Apr 2019
caffè, tutti i benefici

Il caffè è una bevanda ottenuta dalla macinazione dei semi di alcune specie di piccoli alberi tropicali appartenenti al genere Coffea, parte della famiglia botanica delle Rubiacee, un gruppo di angiosperme che comprende oltre 600 generi e 13.500 specie. Qahwa nella lingua araba significa ‘eccitante’. Il nome venne scelto dai mercanti che, intorno all’anno mille, riportarono dall’Africa i preziosi chicchi. In turco venne chiamato kahve e diventò il caffè commerciato dai mercanti veneziani all’inizio del 17° secolo […]

25Apr 2019
club derriere Roma

Club Derrière a Roma presenta una nuova Cocktail list. La recente moda degli speakaesy bar trova uno dei suoi migliori esempi a Roma, al Club Derrière. Il locale è ben nascosto, proprio come si faceva in epoca del proibizionismo. Nonostante questo è però, come era prevedibile, sulla bocca di tutti. Si trova nascosto tra Piazza Navona e […]

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

Scroll Up

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi