Caffeina: un agente anti-obesità per combattere l’aumento del peso

caffeina: agente anti obesità

Caffeina: un agente anti-obesità che aiuta a combattere l’aumento del peso. Al giorno d’oggi le persone in lotta col proprio peso sono sempre di più. Complici uno stile di vita più sedentario ma, al tempo stesso, pieno di impegni e uno stile alimentare che si appoggia a cibi confezionati e, non sempre light,  ci si ritrova con qualche Kg in più.

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo

Corso Professionale Certificato. Attestato Riconosciuto. Scuola Accreditata dalla Regione Lazio.

Tendenzialmente si tende a rimandare il problema salvo poi, in determinati periodi come post Natale o pre prova costume, ci si ricorda dei Kg da smaltire e si cerca un modo per combattere l’aumento del peso.

Se anche tu tra i propositi del nuovo anno hai pensato di dare la priorità alla tua salute, dovresti sapere che il caffè è in grado di aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo.

Una ricerca dell’Università dell’Illinois pubblicata sul Journal of Functional Foods, ha infatti stabilito che la caffeina contenuta nel caffè (ma anche nel tè) può essere considerata un agente anti obesità.

Lo studio dell’università americana è stato condotto sui topi ed ha fatto emergere come la caffeina sia in grado di ridurre la conservazione dei lipidi, la produzione dei trigliceridi e limitare l’aumento di peso.

Il caffè fa dimagrire, lo dice la scienza

L’esperimento dell’Università dell’Illinois si è svolto in diversi step. Come prima cosa si topi è stata fatta seguire una dieta molto precisa, con macros calcolati in modo da essere uguali per tutti. Ai topolini è stato infatti assegnata un’alimentazione con il 40% di grassi, il 45% di carboidrati e il 15% di proteine.

Contemporaneamente all’alimentazione è stata controllata anche l’assunzione della caffeina. I topi presi a campione sono stati divisi in due gruppi: ad un primo gruppo è stata fatta assumere caffeina facendogli bere tè mate; agli altri è stato fatto bere lo stesso prodotto ma decaffeinato. Ogni cavia che ha avuto il tè, ha assunto quotidianamente la quantità di caffeina pari a quella che un essere umano assume con 4 tazze al giorno.

Dopo quattro settimane si sono valutati i risultati e si è scoperto che la percentuale di massa magra nei due gruppi di ratti è variata significativamente: i ratti che hanno ingerito caffeina hanno accumulato meno grasso corporeo rispetto all’altro gruppo.

Ma non solo! Hanno anche guadagnato il 16% in meno di peso e hanno accumulato il 22% in meno di grasso corporeo rispetto ai ratti che hanno consumato il prodotto decaffeinato.

La caffeina è un agente anti obesità

La caffeina può compensare alcuni rischi per la salute nelle diete ricche di grassi e di zuccheri. Gli studiosi hanno infatti evidenziato che la caffeina ha ridotto l’accumulo di lipidi nelle cellule adipose tra il 20% e il 41%.

Andando oltre l’esperimento sui topi, in uno studio condotto su colture cellulari ha fatto emergere come l’espressione di Fasn, il gene della sintesi degli acidi grassi, è diminuita tra il 31% e il 39%, mentre l’espressione di Lpl, gene della lipoproteina lipasi è diminuita tra il 51% e il 69%.

In conclusione, come ha affermato Elvira Gonzalez de Mejia, co-autrice dello studio e direttore della divisione di scienze nutrizionali presso l’università dell’Illinois:

“Considerando i risultati, il tè Mate e la caffeina possono essere considerati agenti anti-obesità”.

caffeina: agente anti obesità

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo

Corso Professionale Certificato. Attestato Riconosciuto. Scuola Accreditata dalla Regione Lazio.

FacebookInstagramYouTube