Bormioli: collezione Roma 1960, ecco le sei nuove referenze

Collezione Roma Luigi Bormioli
Collezione Roma di Luigi Bormioli

Bormioli: collezione Roma 1960. La collezione di bicchieri Roma 1960 di Luigi Bormioli si amplia inserendo sei nuove referenze. Si tratta di una collezione dall’ispirazione vintage, che trae il suo fulcro dalle magiche atmosfere felliniane della Dolce Vita. Un periodo magico a cui attingere, che vedeva la città di Roma come la grande protagonista catalizzatrice di tutti i principali movimenti legati alla moda, all’arte e alla cultura in genere.

I prodotti Bormioli sono dedicati ai Bartender d’autore perché incontrano e soddisfano i più esigenti standard professionali; funzionalità, praticità, resistenza all’uso e bellezza sono la soluzione perfetta per chi apprezza i cocktail più ricercati.

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo

Corso Professionale Certificato. Attestato Riconosciuto. Scuola Accreditata dalla Regione Lazio.

Le novità introdotte da Bormioli sono infatti state appositamente create per andare incontro alle necessità dei barman attenti a valorizzare le loro creazioni, servendole in bicchieri in grado di esaltarne l’impatto visivo e le caratteristiche gustative.

Le novità introdotte vanno ad ampliare la gamma lanciata lo scorso anno che comprendeva i bicchieri RocksDof Beverage, Hi-Ball da acqua e ai calici da cocktail Martini e Margarita. Una collezione che raggiunge quindi i 12 pezzi totali che si accomunano per una spiccata ispirazione vintage, per il delicato decoro reticolare sfaccettato che ne impreziosisce la base e per la pregiata materia prima con la quale sono fatti.

Si tratta infatti di bicchieri realizzati in SON.hyx, un vetro sonoro superiore senza piombo, sviluppato dall’azienda di Parma e protetto da brevetto. Un particolare tipo di vetro in grado di offrire una straordinaria trasparenza e brillantezza, grazie al bassissimo contenuto di ferro. Anche la leggerezza e la capacità di mostrare in pienezza il colore reale del liquido contenuto sono pregi dovuti al basso contenuto in ferro.

Eleganza, stile ma anche praticità. Grazie a particolari processi produttivi e alla ricercatissima materia prima utilizzata i bicchieri Bormioli garantiscono una notevole resistenza ai lavaggi industriali. Sono infatti in grado di conservare le caratteristiche di trasparenza e brillantezza iniziali anche dopo oltre 3000 lavaggi in macchine professionali.

Bormioli

Bormioli è un’importante e consolidata realtà industriale italiana nel mondo del vetro con tre siti produttivi, due atelier di decorazione, cinque filiali commerciali, i suoi negozi monomarca, è anche un’importante presenza a livello internazionale.

La storia della famiglia Bormioli ha inizio nel 1825, quando si trasferisce da Altare (SV) a Fidenza (PR), dove nasce la prima vetreria.

Nel 1854, dopo l’acquisto della Reale Fabbrica delle Maioliche e del Vetro a Parma, la Famiglia la trasforma in Vetreria F.lli Bormioli e successivamente in Vetreria Bormioli Rocco e figlio.

Da allora è un continuo susseguirsi di innovazione volta al miglioramento dei prodotti a all’ampliamento della gamma di offerta per andare incontro alle esigenze dei suoi clienti.

Luigi Bormioli, collezione Roma 1960

Bormioli, ecco le sei nuove referenze

Brmioli ha ampliato quella che già prima era un’ampia selezione di prodotti tecnicamente perfetti per professionisti del mondo Mixologist. Ecco le novità:

  • Flûte (capacità 24 cl), perfetta per il servizio di sparkling cocktail come il Mimosa, il Kir o il Bellini che prevedono la presenza di spumante, in quanto favorisce la persistenza delle bollicine.
  • Gin Glass, un calice dalla coppa bombata di ampia capienza (80 cl), ideale per il servizio del Gin&Tonic.
  • Wine cocktail, un altro calice ma di minore capacità (55 cl) e dal design più slanciato rispetto al precedente, pensato per il servizio dei cocktail vinosi, ora tornati di grande tendenza.
  • cocktail Coupe (capacità 30 cl) che reinterpreta con personalità la raffinata coppetta per il servizio di drink a base di Champagne.
  • coppa Fizz (da 26 cl), di forma svasata, concepita invece per il servizio dei fizz.
  • il bicchiere da rum (45 cl), dalla forma delicatamente bombata e dall’ampia imboccatura, studiato per il servizio del distillato, anche con l’aggiunta di ghiaccio.

Diventa un Bartender Professionista e Lavori in Tutto il Mondo

Corso Professionale Certificato. Attestato Riconosciuto. Scuola Accreditata dalla Regione Lazio.

FacebookInstagramYouTube