4 errori da evitare quando decidi di aprire un bar

4 errori da evitare se decidi di aprire un bar. 4 punti spesso trascurati perché considerati di secondaria importanza ma che possono davvero fare la differenza tra una gestione di successo ed una fallimentare.

Se dopo aver frequentato un corso caffetteria od un corso barman hai deciso di aprire un bar, ti sarai sicuramente informato su tutti i passaggi burocratici da assolvere. E’ sicuramente un buon inizio e ti consentirà di partire col piede giusto senza incorrere in intoppi legati a permessi o documentazioni varie. Ma non basta! Vuoi aprire un bar di successo? Cerchi la formula giusta per trovare prima e fidelizzare poi la tua clientela? Ecco ci 4 errori da evitare se decidi di aprire un bar.

4 errori da evitare se decidi di aprire un bar

Mettiamo il foscus sui particolari e cerchiamo di capire cosa esattamente bisogna evitare per riuscire a far sopravvivere nel tempo la tua attività:

Non curare il concept

Per concept si intende proprio l’identità del tuo bar. L’anima non è solo quella del commercio! Quando apri un bar devi necessariamente riuscire ad infondergli dei tratti distintivi che gli permettano di avere una sua identità precisa e riconoscibile. I clienti dovranno ricordare il tuo bar e desiderare di tornarci per un preciso motivo.
Per poterlo fare cerca, come prima cosa, di identificare il target a cui ti rivolgerai. Quello che vuoi aprire è un bar da colazioni, un cocktail bar, una sala da tè o un pub? Ricorda sempre che il tutto deve anche allinearsi con la location: un locale posizionato di fronte ad una scuola o ad uffici avrà molti più clienti se offrirà colazioni golose o pranzi veloci.

Scarsi investimenti nella pubblicità

Ogni attività commerciale necessita di un minimo di pubblicità. E’ necessaria sia per farsi conoscere ed attirare la clientela, sia per dimostrarsi attivi e sempre aggiornati su mode, iniziative e tendenze. I ipi di pubbblicità possono essere molto diversi tra loro e non per forza di cose richiedono grossi investimenti:

  • Pubblicità tradizionale con volantini o su radio o TV locali
  • Serate a tema o eventi particolari
  • Facebook o Instagram, che consentono di raggiungere molte persone a costo zero. Sfruttare i social richiede poco sforzo e da un grosso ritorno. Consigliatissimi i video, che vengono visualizzati molto spesso.

Non prestare attenzione al personale

Anche la colazione più buona al mondo, se servita in modo frettoloso o scortese, verrà giudicata pessima ed allontanerà la clientela. Il cliente non ha sempre ragione ma va comunque coccolato. Bisogna istruire a dovere il personale affinché sia sempre disponibile senza essere invadente. Lo staff va formato, monitorato ed anche adeguatamente ricompensato. E’ un lavoro che può logorare la pazienza e va fatto con la giusta motivazione.

Scarsa cura nei particolari

Pulizia, qualità delle materia prime utilizzate, tecnologia messa a disposizione dei clienti (indispensabile il free Wifi) … Ma anche cura nella presentazione e, perchè no, qualche piccola coccola per il cliente. Da non trascurare l’attenzione per le nuove esigenze della clientela come bevande o cibi per vegani, per chi è a dieta o per chi soffre di intolleranze alimentari. Tutto contribuisce a rendere unico un locale che altrimenti risulterebbe banale e standardizzato.

Tutti questi 4 punti si potrebbero riassumere nell’infinità passione che diventa indispensabile a chiunque pensi di aprire un locale. L’investimento in denaro sarà cospicuo ma quello emotivo lo supererà di gran lunga. Anche se, a dire il vero, sarà proprio quello in grado di fare la differenza.

4 errori da evitare quando decidi di aprire un bar

ULTIME DAL BLOG

18Mar 2019
sober up drink detox

Sober Up è il nuovo il Detox Shot di casa Biscaldi. Nato dalla collaborazione tra Equilibrium Labs Ltd e l’erborista AJ Clavien, la bevanda è un integratore multifunzionale preparato con erbe e pensato per essere utile al benessere dell’organismo. Pensato per conquistare i consumatori attenti ai temi della salute e del benessere; un target sempre crescente […]

14Mar 2019
cocktail al cioccolato

Cocktail al cioccolato, il migliore è di Luca Picchi, lo ha decretato la giuria della Compagnia del Cioccolato che gli ha assegnato il prestigioso riconoscimento durante la diciassettesima edizione della  “Tavoletta d’oro – Cocktail al cioccolato”. La  Compagnia del cioccolato è un’associazione di consumatori per la tutela del cioccolato di qualità che ha l’ambizioso obiettivo di far entrare […]

11Mar 2019
birra gratis the runaway london

Birra gratis se corri! In epoca di Bitcoin esiste anche un nuovo metodo di pagamento alternativo; succede a Londra, dove nasce un pub che accetta come compenso per la birra solo i Km corsi e monitorati tramite app. L’idea nasce grazie al brand New Balance e punta a realizzare un pub punto di riferimento per tutti […]

07Mar 2019
egnazia vermouth rosso pugliese

Egnazia Vermouth Rosso, il Vermouth che viene dalla Puglia lanciato da Borgo Egnazia, la struttura ricettiva di lusso che sorge a Savelletri di Fasano, in provincia di Brindisi. Egnazia Vermouth Rosso E’ un nuovo Vermouth ideato da Dario Gentile, beverage director del Borgo. Pur avendo avuto molte esperienze anche all’estero ha deciso di infodere nel suo […]

05Mar 2019
i coktail più amati dalle donne

I cocktail più amati dalle donne: quali sono le preferenze tra le donne che amano i drink? Quali i più trendy e apprezzati? Che l’alcol sia una prerogativa maschile è un vero e proprio anacronismo. Spesso entra in gioco il pregiudizio che venga consumato soprattutto dagli uomini, ma non è affatto così! Sono sempre più […]

28Feb 2019
gin

Gin: bevanda alcolica ottenuta dalla distillazione di un fermentato ricavato solitamente da cereali (ma anche da vino, mela o patate) in cui viene messa a macerare una miscela di erbe, spezie, piante, bacche e radici denominate botanicals. Non possono mai mancare le bacche di ginepro che conferiscono il tipico profumo e gusto. Gin, la storia del distillato Il nome del distillato deriva […]

21Feb 2019
ghiaccio nei cocktail

Ghiaccio nei cocktail: ai non addetti al settore può sembrare l’ingrediente meno importante. In realtà il ghiaccio è uno dei protagonisti nella preparazione dei cocktail. E’ un ingrediente fondamentale perchè ha l’importante compito di mantenerli alla giusta temperatura e di conferirgli il giusto grado di diluizione. Ghiaccio nei coktail: miti da sfatare! Sono in molti a […]

19Feb 2019
campari negroni entering red

Campari presenta: Entering Red, lo Short Movie RU diretto da Matteo Garrone e interpretato dalla splendida Ana De Armas. Fa parte del filone ‘Red Diaries’ ed è basato sul principio che “ogni cocktail racconta una storia”. Un corto d’autore realizzato per celebrare il 100° anniversario del Negroni, l’iconico cocktail celebre in tutto il mondo che ha […]

06Feb 2019
Moonshine, il whiskey illegale o artigianale

Moonshine, ovvero il whiskey al chiaro di luna. Forse non tutti lo conoscono ma fa parte della storia stessa del Whiskey. Il termine Moonshine è stato utilizzato per indicare un distillato (quasi sempre di mais) prodotto artigianalmente o illegalmente. Il Moonshine nasce come distillato esclusivamente illegale, ragion per cui veniva preparato di notte; al chiaro […]

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo correttamente.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo correttamente.

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

Scroll Up

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Questo sito utilizza dei cookies per garantire ad ogni utente la migliore esperienza. Per accettare la nostra politica sulla privacy e cookie clicca su "Accetta"